Dipingere ad Acquarello

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Acquarello. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda roberto63 » 17 gen 2012, 13:44

antau ha scritto:Ciao! Ho fatto il mio primo post sul topic degli acrilici e lì c'è una piccola presentazione. Visto che comunque mi diverto anche con gli acquerelli, metto anche un mio lavoretto qui così per farvelo vedere. E' un acquerellino piccolo e veloce fatto davvero in cinque minuti. Come ho scritto con gli acrilici, consigli e critiche sono ben accettati. ;-)

Immagine

ciao buongiorno... i consigli sono sempre difficili da dare in discipline cosi' libere e opinabili....ti dico cosa avrei fatto io:sarei stato molto piu preciso esempio ,il colore rosso delle case specialmente quella a sinistra ..nn dovrebbero invadere il cielo o altri edifici..rimane comunque un mio pensiero...una dritta te la posso dare....e funziona.....dipingi tutti i giorni....saluti roberto
roberto63
Utente
Utente
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 05 dic 2011, 20:22
Località: marina di campo
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda antau » 18 gen 2012, 21:23

Per capirci.... ecco... questo è uno dei miei acquerelli più "accurati"(relativamente ai miei limiti, naturalmente...), ma non è di quelli che preferisco...

Immagine


.....mentre questo è uno di quelli a cui sono più affezionato...


Immagine


P.S: ...e questo ancora di più!

Immagine
Ultima modifica di antau il 19 gen 2012, 09:11, modificato 5 volte in totale.
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda sasadangelo » 19 gen 2012, 12:43

Ciao,
solo una piccola critica se posso permettermi.
Fuggi dai contorni.

Ciò che ha distinto l'arte italiana da quella di bizantina è anche il contorno delle figure. Cimabue cominciò a contronare le figure con i colori stessi della figura non delineando contorni.
Può essere una scelta stilitica vero. Se è voluta bene, altrimenti fuggi da essa.

Così si vede che la maniera greca, prima col principio di Cimabue, poi con l'aiuto di Giotto, si spense in tutto, e ne nacque una nuova, la quale io volentieri chiamo maniera di Giotto, perché fu trovata da lui e da' suoi discepoli, e poi universalmente da tutti venerata et imitata. E si vede in questa levato via il proffilo che ricigneva per tut[t]o le figure, e quegli occhi spiritati e ' piedi ritti in punta, e le mani aguzze, et il non avere ombre, et altre mostruosità di que' Greci, e dato una buona grazia nelle teste e morbidezza nel colorito. E Giotto in particulare fece migliori attitudini alle sue figure, e mostrò qualche principio di dare una vivezza alle teste, e piegò i panni che traevano più alla natura che non quegli innanzi, e scoperse im parte qualcosa de lo sfuggire e scortare le figure.


In realtà c'è un pò di campanilismo in queste parole di Vasari. Esistono lavori tardo bizantina in cui i controni non esistono. Questo solo per dire che il contorno è un tipico problema nelle opere, soprattutto acquarello. Quando è voluto bene, altrimenti meglio evitarlo.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda antau » 19 gen 2012, 13:25

sasadangelo ha scritto:Ciao,
solo una piccola critica se posso permettermi.
Fuggi dai contorni.

Ciò che ha distinto l'arte italiana da quella di bizantina è anche il contorno delle figure. Cimabue cominciò a contronare le figure con i colori stessi della figura non delineando contorni.
Può essere una scelta stilitica vero. Se è voluta bene, altrimenti fuggi da essa.

....


Sì, non sei il primo che me lo dice quando vede quel tipo di acquerelli; e capisco bene che possano non piacere, soprattutto se uno pensa alle regole principali di questa tecnica che di sicuro non prevede nè l'uso del pennino nè la definizione di contorni se non nelle illustrazioni e nei fumetti.
Infatti anche io non sempre li uso e dove lo faccio, è chiaramente per scelta, per provare, e perchè mi affascinano certe illustrazioni e un effetto "fumettistico", un po' grafico in stile Pratt. Però le mie capacità sono scarse, almeno per ora, ma si va per tentativi; considera che ho iniziato con l'acquerello davvero da poco tempo e magari pian piano riuscirò ad ottenere risultati gradevoli( o anche no... chi lo sa!). Al momento, come vedi, sono ancora in alto mare... :-) ...ma si continua a provare.... Poi con l'aiuto di qualche suggerimento come quelli che si possono avere da voi, qualcosa di meglio verrà fuori. Comunque grazie e continuate senza pietà a darmi suggerimenti e critiche! Io le prendo tutte in considerazione e non mi offendo! :-)
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda sasadangelo » 19 gen 2012, 14:57

Ok. Il tema del contorno come vedi è antichissimo. Oggi esistono scelte stilistiche che non lo rinnegano.

In uno sketch come il tuo sono ancora accettabili.

Nel caso delle montagne lo potevi evitare facilmente perchè sono colori diversi della seconda montagna rispetto al cielo e della prima montagna rispetto alla seconda.

Il problema del contorno nasce, ad esempio, nel ritratto.

Se sono di 3/4 e ho il naso che ha come sfondo la pelle del viso come si fa a distinguerli.
Lì il trucco è che sono piani diversi di colore leggermente diverso. Probabilmente il naso è più chiaro.

Ma i bizantini avendo difficoltà con queste cose risolvevano con il contorno. Oggi sappiamo come fare.

Il tuo caso, però, non rientra in quello suddetto perchè essendo colori completamente diversi risaltano automaticamente.
Bisogna solo non cadere nella tentazione di farli.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda antau » 19 gen 2012, 15:32

Bè... sulle montagne hai assolutamente ragione! Lì è stato un errore, ho iniziato e alla fine non potevo far altro che continuare. Ho provato a correggere la foto al pc per vedere come sarebbe stato senza il contorno delle montagne e, com'era prevedibile, è meglio... (rimane un acquerellaccio, comunque...)
Allegati
paesaggio_città2.jpg
paesaggio_città2.jpg (188.28 KiB) Osservato 2957 volte
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda borin » 12 gen 2013, 01:27

questi lavori sono deliziosi pieni di frizzante freschezza ... belli ricchi di luce... complimenti sono bellissimi...!!! :)

ciao Stefano
borin
Utente
Utente
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 05 gen 2013, 00:34
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 5 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda Blackie » 18 gen 2013, 23:26

Buonasera a tutti...! Spero che a nessuno dispiaccia se sfrutto questo topic per porre una domanda...Come avevo scritto nella presentazione e nel canale dei disegni, non mi dispiacerebbe provare a fare qualche acquerello...Io possiedo già un piccolo set di dodici colori della Van Gogh che risale ai tempi delle superiori (97 o 98 :lol: )...è come questo http://www.talens.com/en-gb/brands/van-gogh/water-colours/van-gogh-water-colour-pocket-box-20hp8612/...Le condizioni sembrano buone a parte i godet del nero e del bianco...
Vorrei sapere dagli acquerellisti più navigati se questa marca è' di buona qualità o conviene puntare su altro...Poi il numero dei colori: sono sufficienti 12? COme soggetti da riprodurre mi piacciono i paesaggi e gli scorci storici...Mi piacciono molto quegli acquerelli essenziali che riescono a catturare bene il soggetto senza l'uso di mille dettagli...Grazie anticipatamente ;) !

PS: COmplimenti agli autori degli acquerelli mostrati in queste pagine...! Davvero suggestivi... 8-) !
Blackie
Utente
Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 10 mag 2012, 16:31
Ha ringraziato: 5 volte
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda giannino » 19 gen 2013, 09:24

Ciao,una piccola esperienza per iniziare non richiede marche specifiche e neanche una grande varietà di colori già confezionati ,con le basi e un po' di pazienza fai tutte le gradazioni cromatiche che ti servono,la diluizione ti aiuta tantissimo anche se bisogna prenderci la mano..
Avatar utente
giannino
Utente
Utente
 
Messaggi: 48
Iscritto il: 01 ott 2012, 17:08
Ha ringraziato: 1 volta
Stato ringraziato: 7 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Dipingere ad Acquarello

Messaggioda antau » 19 gen 2013, 22:04

Ciao Blackie!
I prodotti della Talens, nella mia esperienza si sono sempre rivelati di buona qualità, quindi credo che non ti troverai male.
Io ai godet preferisco però i tubetti perchè mi trovo meglio, non sporco il colore e lo doso come mi pare, ma probabimente la cosa è solo soggettiva. Riguardo alla gamma di colori, io quando faccio acquerelli lavoro con 10 o 11 colori. Il bianco e il nero non li ho mai usati e, personalmente , ti consiglio di non usarli...
Il bianco è inutile; per schiarire nell'acquerello devi solo diluire di più il colore; se usi il bianco opacizzi qualunque tinta e togli brillantezza e freschezza. Se hai parti bianche le ricavi dal foglio stesso, preservandole da ogni stesura di colore. Anche il nero è pochissimo usato; io non ce l'ho proprio. In genere uso la terra d'ombra mischiata al blu oltremare, quando voglio un colore molto scuro oppure altre mescolanze per ottenere vari gradi di colore scuro. Il nero è "matto", tende a essere spento. Invece una mescolanza con il blu oltremare ti da un colore scuro molto più profondo che eventualmente puoi variare per avere sfumature di violetto, di blu, di terra,.... Anche l'indaco a volte m'è venuto in aiuto per ottenere scuri molto profondi... ma sono ancora in fase di sperimentazione con questo colore, quindi non mi pronuncio......

Edit: un consiglio... per avere più certezze nella resa, diluendo il colore, io in genere tengo da parte sempre un pezzetto del cartoncino che uso per dipingere dove testo il colore che ottengo, in modo da poter vedere come viene sulla carta. Lo accosto al quadretto che sto facendo ed è probabilmente il modo migliore per rendersi conto se la tinta è corretta o meno... Giudicare solo dalla tavolozza non è facile.
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

PrecedenteProssimo

Torna a Pittura ad Acquarello

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite