Pagina 5 di 9

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 20 feb 2014, 22:00
da Zephyrine
Ho solo dato una curiosata di sfuggita e mi sembra un po' povero di contrasti anche se nell'originale sembrerebbe così, pare però che nel tuo manchi la "consistenza", l'effetto volume.

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 21 feb 2014, 20:17
da Bart47
Statemi a sentire: è da prima di natale che soffro per questa stramalaugurata impresa del ritratto. Meriterei ben più feroci critiche di quella "soft" di Zephy ;)
Postillla: da qualche parte del forum mi pare di aver letto come fare una bellla foto. Chi mi sa indirizzare?

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 21 feb 2014, 21:24
da kiki
C'è troppa distanza tra naso e bocca e poi nell'insieme mi da l'idea di adulto non di bimbo . Credo che fare i bambini in pittura sia difficile ,per questo io non li faccio . ;) :mrgreen:
Mi dispiace per la tua sofferenza :(
Per la foto , vado a cercare e poi ti dico ....se lo trovo ;)

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 21 feb 2014, 21:43
da kiki

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 22 feb 2014, 04:04
da Cuorenero
@Bart io non faccio critiche perché di acquarello ne capisco ben poco, poi nel ritratto ad acquarello non ho visto quasi nulla , quindi non so se facendoti una critica ti aiuto non sapendo se effettivamente si può fare, se vuoi ci provo è ti dico un parere come se lo chiedi ad un passante per strada :| , avevo qualche link di brave pittrici ad acquarello ma cancellate dai segnalibri (troppa roba) se per caso ritrovo la pagina te la metto, buon lavoro

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 22 feb 2014, 07:01
da Bart47
In effetti l'acquarello, è indicato per i paesaggi e non per i ritratti. Nei filmati che ho visto, ..strati su strati di colore.. e questo non è l'acquarello che intendo io. Cercavo esperienza e l'ho fatta. Chiuso l'argomento :D Grazie Cinzia e Cuorenero
PS: ora vedo come fare foto migliori (Il ritratto dal vero è meglio chein foto).

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 23 feb 2014, 00:12
da videopamela
Ciao Bart :) Guarda come primi lavori non sono per niente male! ;) bravo! :)

Però, perchè lavorare con l'acquerello? opta per una cosa più semplice.

Per l'acquerello devi saper miscelare bene i colori "prima", non è come l'olio o l'acrilico che ti permette di giocarci anche sulla tela.
Inoltre, con l'acquerello, devi aver fatto una buona divisione tonale "prima" (facendoti una mappa tonale). Visto che dici che sei alle prime armi, evita al momento l'acquerello (secondo me) ... perchè potrebbe bloccarti, essendo una tecnica complessa, in cui si devono padroneggiare nello stesso momento parecchie cose, divcenta difficile la realizzazione, se poi il risultato non ti soddisfa, poi ci si potrebbe scoraggiare, ed è un peccato, visto che hai delle doti

Debbo dire che se sei alle prime armi, hai fatto degli ottimi lavori, perchè non è per niente "semplice" fare dei ritratti con questa tecnica, quindi bravo :)
però, quello che voglio dire, perchè complicarsi la vita? :)
dai! :)

ps
consiglio in generale sull'incarnato.
Usa sempre "due tipologie" di colori.
Una miscela che tende al rosato e una miscela che tende al giallino (insaturi = ovvero miscelati con i grigi).

Se ci fai caso, l'incarnato non è sempre uguale in tutte le parti del corpo.
Le orecchie ad esempio, possono avere un colore diverso rispetto alle guance o al naso e di solito, si alternano con queste due tipi di miscele di colore.

Se osservi le foto che hai messo, ci sono dei punti del viso più ambrati (diciamo così, più tendenti al giallo) e punti più rosati.

Se lavori con un unico colore, poi il risultato potrebbe risultare poco realistico.

Ok :) dopo questo sto zitta, che mi sembra di fare la maestrina :)

Comunque, bravo Bart!! Continua così!! Daje! :D

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 23 feb 2014, 15:26
da Zephyrine
Secondo me, considerando cosa già è in grado di fare, non dovrebbe affatto dedicarsi a qualcosa di più semplice. L'unico "ostacolo" è solo l'allenamento col mezzo acquarello-acqua, bisogna soltanto imparare per bene a gestirlo (come è peraltro in tutte le tecniche, questa è solo un po' più impegnativa). I modi di approccio ad un medium sono infiniti e non credo che l'acquerello sia adatto solo al paesaggio e nemmeno che per i ritratti sia sempre necessario usare velature su velature, dipende sempre dal modo di lavorare di ognuno.
Metto 2 link trovati di fretta:
http://www.charlesreidart.com/home.html
http://stephiebutler.blogspot.it/2012/0 ... -test.html

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 23 feb 2014, 16:10
da kiki
In tutte le tecniche si migliora con l'esercizio ...... ;) :D

Re: Un ritratto, però somigliante!

MessaggioInviato: 24 feb 2014, 00:59
da videopamela
a parte che la mia era una opinione e quindi personale.

Comunque non penso sia "più semplice" l'olio o l'acrilico, anche se ammetto di aver utilizzato questo termine, non era inteso in quel modo, perchè penso che questi due tipi di approcci permettano di più di "giocare" con il colore sulla tela, in modo da avere più possibilità di esprimenrsi e anche di "sbagliare".
Da insegnate per me è importante che l'allievo impari a sbagliare, in modo tale che poi non abbia paura di sbagliare.
E' una cosa che a mio avviso (e quindi è sempre un parere personale) possa aiutare di più ad avere "sicurezza", per poi lanciarsi in tecniche che si sa non permettono errori come l'acquerello.

La scelta di "lanciarsi" o meno, dipende tutta dalla "personalità" dell'allievo ... Se una persona ha un caratere più "temerario", si può anche cimentare con l'acquerello fregandosene altamente di sbagliare tutte le volte che sbaglia, fregandosene anche del risultato qualora non sia sperato.

Di solito ( e questo è uno stile didattico, che può piacere o meno :) ) quando insegno nei miei corsi procedo per gradi: prima con tecniche in cui si può giocare di più, si può "sbagliare", per poi accedere a quelle che non permettono errori (le tecniche da cardiopalma) quali l'acquerello, la penna a sfera e il pennino.

Poi è ovvio che ognuno sceglie come meglio procedere, nessuno vieta niente per carità, ma da insegnante ho trovato più produttivo procedere con questo metodo; ho trovato più risultati e più soddisfacenti, tutto qua :)

Niente di personale :)

Nessuno vuole sminuire l'acquerello, ci mancherebbe! non voglio che passi questo messaggio, non era questo quello che intendevo. Ne tantomeno volevo "scoraggiare" la pratica, anzi era proprio fare il contrario.
Incoraggiare a dipingere senza aver paura di sbagliare, aiuta ad accedere più facilmente e più velocemente a tecniche che non permettono errore, come l'acquerello.

Poi è ovvio che l'"approccio" è soggettivissimo (ognuno sceglie come meglio fare) ... io portavo solo la mia esperienza da insegnante, tutto qua :)