Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Il Realismo è un'interpretazione della realtà che non va oltre un certo grado di similitudine con la realtà. L'Iperrealismo, come dice la parola, va oltre il realismo e si pone come obiettivo quello di emulare con perfezione la realtà che l'artista vede, raggiungendo risultati di realismo fotografico. Paolo Tagliaferro e Stefano Grandi, gestori di questo forum, aiuteranno gli amici del forum ad avvicinarsi a questa tecnica ciascuno con il proprio stile e metodo.

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda grigio » 22 nov 2013, 12:48

Com'è noto non sono molto affascinato dall'iperrealismo ma solo perchè amo troppo le atmosfere dei quadri antichi. Sono del tutto ammirato dalla grande abnegazione di pantanick nei suoi studi che hanno portato ad un ottimo risultato. Grazie al suo sito adesso ho davvero capito cosa significa realizzare un dipinto a strati successivi. Molti artisti sul forum hanno spiegato questa tecnica ma mancava l'atto pratico, cioè come tradurre in fatto reale la teoria. Un grazie è d'obbligo. :)
Avatar utente
grigio
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 31 mag 2011, 09:14
Località: Prov. di Caserta
Ha ringraziato: 43 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda sasadangelo » 22 nov 2013, 13:57

Ciao pantanik,
Scusa non avevo visto altre opere. non ho guardato tutto il tuo sito, forse stanno nel blog.
Pensavo fossi neofita ... ma ciò non cambia il mio discorso. Credo che con questa tecnica hai realizzato solo due dipinti se non sbaglio.
Condivido tutte le tue risposte. Anche io quando imparo un concetto nuovo poi lo vedo ovunque in natura. Spesso guardo cose in giro e immagino come fare quel colore. Anche con i soli 3 primari. Però mai a velature.
Non è detto che in futuro io non provi questa tua tecnica ... per ora non credo ... ho già le mie cose in corso. Magari qualche piccolo studio 10x10 può darsi fra qualche anno.

Ne approfitto per ringraziarti ancora.
A Presto.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda tracolcino » 22 nov 2013, 14:12

Quoto e sono d'accordo in tutto con Salvatore e ammiro Pantanix, peró riguardo al paragone con la didattica della musica devo sottolineare il fatto che nelle Accademie di Belle Arti cosí come nei Conservatori si fa moltissimo esercizio pratico per la preparazione di base.

Nelle Accademie si fa tanto disegno dal vero di nudo nelle diverse posizioni, studio dei panneggi anche in condizioni di luce scarsa. Si studia anche composizione e teoria del colore, percezione e psicologia e soprattutto Storia dell'Arte.

Ogni allievo, attraverso i propri segni e le proprie pennellate trova la propria strada che è unica e personale, cosí ogni osservatore esterno potrá distinguere le opere di Tizio da quelle di Caio ma entrambe avranno una costruzione ben composta e corretta e, si badi bene, non parlo di Arte ma di opere che hanno una loro coerenza e, se va bene, anche di una certa poetica.

In conclusione, incoreggerei maggiormente gli schizzi dal vero (tentativo egregiamente introdotto da Antonio con i disegni fatti in pausa pranzo) piuttosto che la carta carbone ;)
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda sasadangelo » 22 nov 2013, 14:26

In conclusione, incoreggerei maggiormente gli schizzi dal vero (tentativo egregiamente introdotto da Antonio con i disegni fatti in pausa pranzo) piuttosto che la carta carbone.

L'abbiamo detto 100 volte, siamo tutti d'accordo su questo. D&P non promuove alcuna scorciatoia artistica.
L'ho scritto anche qua:
http://www.disegnoepittura.it/come-dipi ... -una-foto/

Nella sezione E’ lecito per un artista disegnare usando questi mezzi tecnologici?

Anche questo thread non mira a promuovere alcuna scorciatoia tecnologica. Se si pensa il contrario vuol dire che non si è colto fino in fondo il senso di questo thread.
Non torniamo ogni 2x3 sempre sugli stessi argomenti.

Tra i vari sensi che può avere questo thread lo ha sintetizzato bene grigio in questa frase:
Molti artisti sul forum hanno spiegato questa tecnica ma mancava l'atto pratico, cioè come tradurre in fatto reale la teoria. Un grazie è d'obbligo.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda tracolcino » 22 nov 2013, 15:00

Non voglio fare polemica e d'altra parte anche io ringrazio molto Pantanik per il notevole contributo che ha portato a questo forum.
Io mi riferivo al " la scala Do Maggiore" che tu hai menzionato e a quello che hai scritto sul blog:

"Se sei un aspirante artista e stai apprendendo il mestiere non ha senso usare mezzi meccanici o tecnologici. Esso diventa solo un ostacolo al tuo apprendimento. La mano si deve assuefare alle misure, proporzioni e forme dei vari oggetti affinché tu sappia riprodurli senza tentennamenti. La prospettiva deve diventare così parte di te che devi poterla usare senza pensarci più di tanto. Stessa cosa per la composizione e per gli altri aspetti del disegno. Quando si impara il tempo non è un fattore di primaria importanza per cui è utile spendere più tempo su un disegno se questo si tradurrà in un maggiore apprendimento."

Io toglierei l'inizio: "Se sei un aspirante artista e stai apprendendo il mestiere" perché ogni scorciatoia, anche per il dilettante diventa solo un ostacolo al suo apprendimento. Le scorciatoie si possono usare soltanto quando si è percorsa molte volte la strada più lunga.

Il tuo blog è favoloso e insegna molte cose ma io mi chiedo perché non mettere una sezione, che a mio avviso dovrebbe essere molto ampia, su come si impara il disegno dal vero? In giro c'è una infinità di testi che insegnano a farlo e non capisco perché tu non voglia prenderla in considerazione. Ecco questo fatto devi spiegarmelo... io non arrivo a capirlo.
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda sasadangelo » 22 nov 2013, 15:51

Ciao,

Io toglierei l'inizio: "Se sei un aspirante artista e stai apprendendo il mestiere" perché ogni scorciatoia, anche per il dilettante diventa solo un ostacolo al suo apprendimento. Le scorciatoie si possono usare soltanto quando si è percorsa molte volte la strada più lunga.

Ma ovvio che intendevo questo. Ma poi dipende ... se io voglio fare un dipinto e per me disegnarlo so già che non è un problema e non mi interessa soffermarmi sul disegno ... credo sia lecito che io lo salti. Ad esempio, io skippo spesso questa fase usando la carta di grafite perchè ho la certezza che se lo faccio a mano ottengo lo stesso risultato in più tempo. Quindi evito di perdere tempo. Se devo esercitarmi sul disegno ... faccio uno disegno. Tutto qua.

Però ora basta ... mi sono stufato di dover precisare sempre le stesse cose. Facciamo un patto? Possiamo non parlarne mai più di questa cosa. Mi viene la nausea per quante volte ne abbiamo parlato. Pensavo di aver messo un punto definitivo con quell'articolo.

Il tuo blog è favoloso e insegna molte cose ma io mi chiedo perché non mettere una sezione, che a mio avviso dovrebbe essere molto ampia, su come si impara il disegno dal vero? In giro c'è una infinità di testi che insegnano a farlo e non capisco perché tu non voglia prenderla in considerazione. Ecco questo fatto devi spiegarmelo... io non arrivo a capirlo.

Semplice. Il tempo. Tu hai perfettamente ragione.
La scelta dei temi che tratto sul blog sono spesso frutto dei miei interessi del momento, oppure qualcuno che mi propone un buon articolo. Ho un taccuino che porto sempre con me su cui appunto mese x mese le priorità di Disegno&Pittura. In alcune pagine appunto gli articoli che voglio pubblicare. Spesso prendo spunto dal forum dove vedo gli argomenti che interessano le persone (vedi l'articolo su come dipingere da foto o quello dell'inchiostro). Guardo spesso le opere e cerco di capire quali sono gli argomenti che gli utenti ignorano.
Cmq, ho appena appuntato la tua richiesta ....

PS
stiamo andando off topic ... teminiamo qui la chiacchierata.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda Cuorenero » 22 nov 2013, 15:59

innanzitutto complimenti per il quadro, per la costanza e i tempi per farlo,
il sito è molto dettagliato, fa capire l'importanza della grisaglia e come usare ha proprio vantaggio i colori trasparenti (con precisione i tre primari ,due bianchi e il nero) , mi ha fatto felice leggerlo perché inconsciamente (forse anche perche mi sono rimasti impressi gli articoli di Sasa specialmente quello su Gimp) nel quadro che sto facendo ho provato ha partire con la grisaglia e nel svolgimento avevo dato dei valori alle zone di luce e quelle in ombra ,che mi hanno fatto capire anche sbagliando quali colori si devono utilizzare per fare le velature e, nello stesso tempo me stato utile anche andando ad in pasto perché procedevo ha fare ed applicare i toni dei vari colori guardando la grisaglia , non sarà di certo un capolavoro ma visto che è il 4 ad olio ho imparato e consolidato nella pratica quello che avevo letto .

Sono d'accordo con Sasa che utilizzare la tecnologia non ci sia niente di sbagliato , forse è un eufemismo ma anche il grande Caravaggio utilizzava a modo suo la tecnologia del tempo vedi lo specchi convesso , la torre per mantenere la luce nel punto dove voleva ecc, (se gli davi la carta grafite o un pc che dite li usava?) di certo però non andava con una "tecnica schematica" e ci metteva del suo (quella cosa che in un quadro ti fa emozionare) e aggiungo che vendere quadri e farli per se spesso cambia ma questo che dico è come la penso io si potrebbe parlarne all'infinito.

Detto tutto questo penso che l'utilizzo del programma Gimp si deve usare solo all'inizio per capire bene i chiaro-oscuro se no può diventare schematica la realizzazione di un quadro e come ha detto qualcuno essere una stampane umana , vedo anche molti artisti che partono direttamente su tela bianca ma fra questi chi ottiene quadri di un certo livello ha bene in tesa come utilizzare i toni di colore e dove "applicare" le zone di luce ed ombra, spesso quadri "sbagliati" fanno lo stesso emozionare ma anche questo e una cosa soggettiva .Penso anche che fare quadri con solo 3 colori fa imparare molto ma allo stesso tempo abbiamo una vasta tavolozza perché non usarla.

Chiedo scusa se in particolare il mio discorso si allarga dall'utilizzo dei soli re primari (e la lunghezza)ma volevo condividere il mio pensiero è dire a Sasa che i suoi articoli sono di grande aiuto per i novellini come me come ad esempio quello su il programma Gimp
Avatar utente
Cuorenero
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 918
Iscritto il: 24 set 2013, 10:36
Ha ringraziato: 35 volte
Stato ringraziato: 38 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda tracolcino » 22 nov 2013, 16:46

No comment! O si capisce quel che voglio dire oppure no! Questa cosa un po' mi rattrista e oltre alla nausea mi viene anche il vomito.
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda Valeflo » 22 nov 2013, 17:46

@tracolcino, io ti ho capito benissimo :D , ma credo sia inutile continuare a discutere: ognuno ha le sue idee ed a qualcuno esaltano cose che ad altri magari soltanto intristiscono o fanno sorridere.
A me fa sorridere anche fare la griglia per fare un disegno, ma si vede che sono poco tecnica e anche un po' ottusa: io con la griglia ci sto più tempo che senza per fare un disegno uguale all'originale! Sarà che mi sono esercitata da quando avevo quattro anni a ritrarre il mondo dal vero??? una maniaca!
Ma il mondo è bello perchè è vario, se qualcuno pensa che l'approccio scientifico all'arte sia una svolta epocale...ben per lui!
Valentina

"L’arte è una collaborazione tra l’uomo e Dio, e meno l’uomo fa, meglio è" (Andrè Gide)
http://www.flickr.com/photos/107738685@ ... 338944424/
https://www.facebook.com/ritrattidivalentina?fref=ts
Avatar utente
Valeflo
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 29 ott 2013, 21:37
Ha ringraziato: 4 volte
Stato ringraziato: 15 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Iperrealismo con soli 3 colori. Da Leggere.

Messaggioda sasadangelo » 22 nov 2013, 18:05

Ma il mondo è bello perchè è vario, se qualcuno pensa che l'approccio scientifico all'arte sia una svolta epocale...ben per lui!


Dall'Introduzione di Punto, Linea e Superficie di Kandisky.
http://www.carla146.it/documenti/kandin ... _piano.htm

Pittura e altre arti

In relazione alle ricerche analitiche, la pittura assume stranamente tra le altre arti una posizione a sé.01
Per esempio l'architettura, che è connessa per la sua stessa natura a fini pratici, dovette avere fin dal principio determinate conoscenze scientifiche. La musica, che non ha alcun fine pratico (prescindendo dalla marcia e dalla danza) e che fino a oggi era l'unica arte appropriata a coltivare valori astratti, ha da molto tempo la sua teoria, una scienza fino ad oggi forse un po' unilaterale, che si trova però in costante sviluppo. Così le due arti citate, che sono tra loro agli antipodi, hanno una base scientifica, e questo fatto non suscita alcuno scandalo.
Se le altre scienze sono rimaste da questo punto di vista più o meno arretrate, il grado di queste differenze deve essere ricondotto al grado dì sviluppo di ciascuna di queste arti.

Teoria

La pittura, in particolare, che nel corso degli ultimi decenni ha compiuto un balzo in avanti veramente prodigioso, ma che soltanto da poco tempo si è liberata del suo senso "pratico" e di molte applicazioni cui era soggetta, è salita a un livello che rende indispensabile un esame esatto, puramente scientifico, dei suoi mezzi pittorici in vista del suo fine pittorico.
In questa direzione non è possibile, senza tale esame, raggiungere gli stadi successivi né all'artista né al "pubblico."


Così le due arti citate, che sono tra loro agli antipodi, hanno una base scientifica, e questo fatto non suscita alcuno scandalo.


Se avete voglia e tempo leggete l'intero Libro.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

PrecedenteProssimo

Torna a Iperrealismo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron