Pagina 1 di 3

Tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 05 feb 2012, 01:30
da paolo
per disegnare a matita un opera iperrealista su una tela mi avvalgo sempre della fotografia, per riportarla esistono vari metodi che spiego passo passo.
primo metodo : L'USO DELL'EPISCOPIO.
Intanto do la definizione di episcopio
L'episcopio è un dispositivo che permette di proiettare su un supporto fisico, quali ad esempio uno schermo di proiezione od un muro, l'immagine in presa diretta da supporto opachi, quali libri, fotografie, stampe, giornali, ed anche piccoli oggetti tridimensionali (solitamente con dimensioni non superiori a 15cm di altezza).
Apparendo alla vista come un ibrido tra una piccola fotocopiatrice da tavolo ed un videoproiettore, gli episcopi moderni (sempre più rari) sono costituiti da un piano in vetro sul quale va posto l'originale opaco, o l'oggetto tridimensionale da proiettare. Sotto questo vetro un sistema di lampade illuminerà sufficientemente l'oggetto che rifletterà la sua immagine nel sistema di specchi e lenti che ne consentirà la proiezione.
alcuni esempi di episcopi e le loro funzioni: http://www.bellearti.it/department/543/Episcopi.html
di solito io quando uso l'episcopio lo faccio di sera perchè fuori è buio e si può ben illuminare sulla tela per la proiezione del soggetto da fotografia.mi metto a una distanza adatta a proiettare con la messa a fuoco dell'obiettivo dell'episcopio per poter avere una proiezione limpida sulla mia tela che dovrà essere perpendicolare perfettamente dritta sul cavalletto per riprodurre un ottimo disegno a matita. bisogna stare attenti quando si proietta a non toccare con i piedi il cavalletto se si è seduti, perchè il minimo movimento causa la disfatta della proiezione, quindi è meglio fare velocemente i contorni adatti a matita e poi metterli apposto successivamente con calma.

Secondo metodo: uno dei metodi piu comuni è la grisaglia, ma necessità di molta pazienza perchè bisogna stampare prima la foto su una fotocopia in bianco e nero o a colori, e poi fare la quadrettatura suddividendo la foto in un reticolo con i quadrattini a propria scelta di grandezza. Si fa poi la proporzione sulla tela bianca aumentando la grandezza dei quadrattini suddividendo la base della tela in tante parti uguali quanti sono i quadrattini della fotocopia. a me piace usarlo di piu quando devo riprodurre qualche dipinto antico perchè cosi miglioro anche il segno durante le tracce del disegno, ma nel caso di un disegno iperrealista preferisco il metodo della proiezione perchè velocizzo solo il disegno iniziale nella tela.

Terzo metodo: uso la carta carbone che appoggierò sulla superficie della mia tela quando poi ancora al di sopra appoggierò una fotocopia in bianco e nero dell'immagine che desidero alla stessa grandezza della tela e con calma ricalco con delle matite piu o meno morbide, dalla 2b alle 3b o la hb

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 05 feb 2012, 10:35
da walter.cozzoli
Che differenza c'è tra un Episcopio e un Videoproiettore?

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 05 feb 2012, 13:59
da paolo
walter.cozzoli ha scritto:Che differenza c'è tra un Episcopio e un Videoproiettore?


l'episcopio è un proiettore artigianale costruito partendo dalla teoria degli specchi di caravaggio, mentre un videoproiettore è un attrezzo piu professionale, ma sinceramente mi trovo meglio con l'episcopio perchè proietta bene la foto alla grandezza che desidero con una messa a fuoco manuale. il videoproiettore fa vedere le immagini a pixel e non mi piace.

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 05 feb 2012, 15:06
da sasadangelo
Ciao,
a proposito di trasferire un disegno io avevo proposto questo metodo:
http://www.disegnoepittura.it/pittura/p ... razor.html

è un'alternativa a quella di farsi ingrandire una foto nei negozi specializzati. Fai tutto tu con computer e stampante.

E' chiaro che non è facile come un episcopio. Si perde più tempo. Ma è meglio, a mio avviso, del metodo della griglia.

Ritengo però che per chi dipinge per professione e tutti i giorni vale la pena investire in un buon episcopio. Tempo fa avevo visto questo:
http://www.bellearti.it/product/1847/Ep ... -300W.html

ma per il momento non credo che investirò questi soldi. Se dipingessi per professione oppure tutti i giorni l'investimento l'avrei fatto. Ma negli ultimi mesi il lavoro mi ha risucchiato (ahime :-()

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 06 feb 2012, 00:10
da paolo
sasadangelo ha scritto:Ciao,
a proposito di trasferire un disegno io avevo proposto questo metodo:
http://www.disegnoepittura.it/pittura/p ... razor.html

è un'alternativa a quella di farsi ingrandire una foto nei negozi specializzati. Fai tutto tu con computer e stampante.

E' chiaro che non è facile come un episcopio. Si perde più tempo. Ma è meglio, a mio avviso, del metodo della griglia.

Ritengo però che per chi dipinge per professione e tutti i giorni vale la pena investire in un buon episcopio. Tempo fa avevo visto questo:
http://www.bellearti.it/product/1847/Ep ... -300W.html

ma per il momento non credo che investirò questi soldi. Se dipingessi per professione oppure tutti i giorni l'investimento l'avrei fatto. Ma negli ultimi mesi il lavoro mi ha risucchiato (ahime :-()






ho dato un'occhiata al programma per riportare il disegno, lo trovo molto utile, e ti ringrazio molto del consiglio..

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 06 feb 2012, 00:24
da paolo
sasadangelo ha scritto:Ciao,
a proposito di trasferire un disegno io avevo proposto questo metodo:
http://www.disegnoepittura.it/pittura/p ... razor.html

è un'alternativa a quella di farsi ingrandire una foto nei negozi specializzati. Fai tutto tu con computer e stampante.

E' chiaro che non è facile come un episcopio. Si perde più tempo. Ma è meglio, a mio avviso, del metodo della griglia.

Ritengo però che per chi dipinge per professione e tutti i giorni vale la pena investire in un buon episcopio. Tempo fa avevo visto questo:
http://www.bellearti.it/product/1847/Ep ... -300W.html

ma per il momento non credo che investirò questi soldi. Se dipingessi per professione oppure tutti i giorni l'investimento l'avrei fatto. Ma negli ultimi mesi il lavoro mi ha risucchiato (ahime :-()


io dalle mie parti trovo sono carta carbone nei formati di fogli A4, tu dove li trovi i fogli superiori alla misura 50x70? perchè sarei interessato a comprarli, prima o dopo mi vanno sempre bene per disegnare riportando il disegno sulla tela.
grazie
ciaoo

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 06 feb 2012, 14:21
da sasadangelo
Ciao,
li ho trovati da Agostinelli a Dragona (vicino Fiumicino)
http://www.agostinelliarte.com/azienda/ ... pinti.html

il sito non è un granchè ma è il più grande e bello negozio di belle arti che abbia mai visto. Sembra un supermarket dell'arte :-)

Una volta li comprai lì. Dei fogli 50x70 più un foglio che arrivava a 100.
Appena ci ritorno (devo andarci per farmi cambiare delle cornici) vedo se le ha. Magari le prendo e te le spedisco.

La carta grafite però a me sembra la migliore perchè a differenza di quella carbone non sporca.

PS
per posterrazor setta bene i margini come spiego nell'articolo ... se sbagli quello il dipinto ti viene più piccolo. Basta prendere la misura dei margini una sola volta e rimarranno memorizzati x sempre.

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 07 feb 2012, 13:17
da paolo
sasadangelo ha scritto:Ciao,
li ho trovati da Agostinelli a Dragona (vicino Fiumicino)
http://www.agostinelliarte.com/azienda/ ... pinti.html

il sito non è un granchè ma è il più grande e bello negozio di belle arti che abbia mai visto. Sembra un supermarket dell'arte :-)

Una volta li comprai lì. Dei fogli 50x70 più un foglio che arrivava a 100.
Appena ci ritorno (devo andarci per farmi cambiare delle cornici) vedo se le ha. Magari le prendo e te le spedisco.

La carta grafite però a me sembra la migliore perchè a differenza di quella carbone non sporca.

PS
per posterrazor setta bene i margini come spiego nell'articolo ... se sbagli quello il dipinto ti viene più piccolo. Basta prendere la misura dei margini una sola volta e rimarranno memorizzati x sempre.





ok grazie, fammi pure sapere quando vai e sapresti dirmi che prezzi hanno i fogli di carta grafite da 50x70 o piu grandi?

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 08 feb 2012, 00:07
da sasadangelo
Non ricordo ma non era tanto. Dovrei andarci quanto prima (forse prox weekend) e ti faccio sapere.

Re: tecniche iperrealiste di disegno iniziale a matita

MessaggioInviato: 12 feb 2012, 18:58
da salvatore
Mi è stato detto che la normale carta carbone (quella che si usava in passato per le macchine da scrivere), con il tempo viene fuori dai colori. Qual è la vostra esperienza?