Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R N A"

Questo è uno spazio dove gli utenti possono discutere di tutto ciò che desiderano anche se non inerente al Disegno e alla Pittura. Tutte le discussioni Off Topic possono essere discusse qui.

Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R N A"

Messaggioda walter.cozzoli » 21 mar 2015, 11:40

Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda Nitka » 21 mar 2015, 14:26

Scusate, ma che razza degli esperti non riusciva a distinguere la stampa dall'originale fatto con l'aquerello, acrilico, olio etc?
Nitka

Per aspera ad astra (Seneca)
Nitka
Utente
Utente
 
Messaggi: 68
Iscritto il: 22 mar 2013, 16:15
Ha ringraziato: 15 volte
Stato ringraziato: 7 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda walter.cozzoli » 21 mar 2015, 15:25

Nitka ha scritto:Scusate, ma che razza degli esperti non riusciva a distinguere la stampa dall'originale fatto con l'aquerello, acrilico, olio etc?


Distinguere una stampa su tela fatta con uno scanner professionale non sempre è facile, ma il concetto è un altro: anche una m.... di quadro osservato in un contesto come un museo importante cambia completamente il punto di vista.
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda Nitka » 21 mar 2015, 16:12

Distinguere una stampa su tela fatta con uno scanner professionale non sempre è facile[

Sono poco tecnologica ma ho sentito di questo modo di stampa, credo chiamato 3D, ma non sapevo che può essere al prezzo così basso :oops:
Il quadro non riesco a vedere a causa del mio vecchio pc con il vecchio programma ma sono d'accordissima con te che
anche una m.... di quadro osservato in un contesto come un museo importante cambia completamente il punto di vista.
Ribadisco, che tanti quadri di cosidetta "artemoderna", non vale una cica (questo è la mia modesta opinione) però c'è sempre qualcuno che con un cenno del capo fa valere la m...
D'altronde dei gusti non si discute, io non mi metterei mai sulle pareti di casa mia nemmeno un'originale Mona Lisa anche se ho grande stima per da Vinci, perchè non è il mio genere di pittura preferito (forse preferirei il quadro quale hai citato tu, peccato che non posso vederlo).
Nitka

Per aspera ad astra (Seneca)
Nitka
Utente
Utente
 
Messaggi: 68
Iscritto il: 22 mar 2013, 16:15
Ha ringraziato: 15 volte
Stato ringraziato: 7 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda P. Daniele » 22 mar 2015, 10:40

walter.cozzoli ha scritto:
Nitka ha scritto:Scusate, ma che razza degli esperti non riusciva a distinguere la stampa dall'originale fatto con l'aquerello, acrilico, olio etc?


Distinguere una stampa su tela fatta con uno scanner professionale non sempre è facile, ma il concetto è un altro: anche una m.... di quadro osservato in un contesto come un museo importante cambia completamente il punto di vista.



ikea è una grande azienda, probabilmente ha scelto accuratamente l’opera prima di farne migliaia di duplicazioni, quindi probabilmente “si presentava” bene.
cio non toglie che opere delle dimensioni di metri, quando vengono ridotte a centimetri, qualcosina perdono.
http://nevercrew.com
tuttavia non farei delle opere dei due artisti elvetici un’esempio dell’abbrutimento dell’arte odierna, c’è ben peggio!
questo mi ricorda un episodio che mi è capitato molto anni fa, oggi improponibile in regime di spending rewiev,
andando a lavorare passavo tutti i giorni davanti a un campo incolto, un giorno mi accorgo che è pieno di rottami, sembrava che qualche camion al posto di andare alla discarica di fosse liberato sul prato del carico.
ho continuato per la mia strada facendo “profonde” riflessioni sull’inciviltà e augurando agli autori del gesto “ogni bene”.
qualche giorno dopo sono venuto a sapere che non di discarica abusiva si trattava, ma di istallazione artistica, infatti l’assessore del comune di Somma Lombardo, aveva deciso di fare una mostra all’aperto (mi pare di ricordare “arte nella brughiera”) e questa installazione era appunto una delle opere selezionate, doveva rappresentare gli effetti di un disastro aereo (il comune è sotto le rotte di malpensa)
peccato non averlo saputo prima, invece di continuare per la mia strada mi sarei fermato e avrei visitato l’opera facendo profonde riflessioni sull’assessore sull’autore e sull’arte moderna.
(oltre naturalmente ad agurar loro “ogni bene”)

ciao
P. Daniele
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2014, 20:31
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda antau » 07 apr 2015, 08:39

In merito al filmato, in risposta si potrebbe fare un esperimento del genere anche con una opera falsa, costruita prendendo qua e la citazioni di opere Leonardiane montate ad arte con lo stile di Leonardo e invecchiata in laboratorio, raccontandola come un'opera minore ritrovata in un deposito degli Uffizi; ci sarebbero sicuramente schiere di pseudo-intenditori che declamando la bellezza e l'unicità del dipinto si soffermerebbero sulla bellezza dello sfumato indiscutibilmente Leonardiano, fino ad arrivare ad individuare citazioni di altre sue opere... <guarda! quella tonalità è la stessa usata nella Gioconda e... quelle sagome di alberi? guarda quegli alberi sullo sfondo e dimmi se non sembrano esattamente quelli dell'Annunciazione! Sublime! E' Leonardo! E' la sua mano!>
E sicuramente quelcuno la metterebbe più in alto della Gioconda... Me lo vedo, l'intenditore: <Dai è molto meglio della Gioconda che alla fine, diciamoci la verità, quel sorrisetto e quello sfumato... sì è storia ma secondo me l'hanno esagerata... guarda invece l'espressione di questo soggetto come è particolare! Altro che Gioconda!>
Faccio presente che circa venticinque anni fa fecero uno scherzetto del genere con dei busti di Modigliani.... furono tre buontemponi di Livornesi ( ...e che Dio benedica l'ironia dei Toscani... se non ci fossero bisognerebbe inventarli! :D )
Comunque il video postato dice poco e non dimostra nulla... si può ripetere con opere di qualunque epoca artistica e in qualunque campo... compreso quello enogastronomico ... :D ... <mmm... senti lì... questo sì che è un vero Barolo!> (sorseggiando il Tavernello appena versato nella bottiglia del Barolo...)

Detto ciò, faccio presente che nella "Galleria di Arte Moderna" di Firenze, sita in Palazzo Pitti, ci sono anche i Macchiaioli che sono pittura dell'ottocento. L'arte "moderna" è individuata in un periodo storico piuttosto preciso ormai, e non comprende l'arte Contemporanea o Post-moderna che dir si voglia e a cui credo che si voglia far riferimento in questo topic... .
Vogliamo fare di tutta un erba un fascio? ...
Direi di no e proprio l'abitudine di fare di tutta un erba un fascio è l'errore principale che spesso si fa quando si parla di Arte. Molto spesso sento dire: "L'arte classica è tutta un'altra cosa rispetto all'Arte contemporanea, allora sì che dipingevano bene!" Domanda: Arte classica quale? Perchè in ogni epoca ci sono state le grandi opere d'arte, ma sono sempre state affiancate da una miriade di opere inutili, di scarso livello, fatte solo per campare, o fatte "copiando il maestro". E in ogni epoca ci sono stati artisti degni di rilievo considerati pochissimo in vita e artisti di scarso valore valutati moltissimo solo perchè ben allacciati con governi, regnanti, principi, capi di stato, poteri forti e simili...
In realtà è solo il tempo che decide quali prodotti dell'arte riusciranno a rimanere nella storia e questo vale per qualunque periodo storico. Anche oggi si producono opere che probabilmente rimarranno nella storia. Magari non abbiamo le capacità di rendercene conto, magari non abbiamo la voglia di farlo per questioni di principio ma sarà così come sempre. Parlare per toni generici contestando il valore di un intero periodo storico sulla base di valutazioni personali è un errore banale e non ha alcun valore critico.
In sintesi, Walter (o chiunque altro) ha tutti i diritti di pensare male dell'arte "moderna" e del suo valore, ma quell'esperimento non è certamente utile per dare una prova oggettiva del valore e di questa opinione... Se così fosse io potrei sostenere che l'arte "Greca"(altra generalizzazione) è banale e di facile realizzazione: a casa ho parecchi cocci (falsi) di vasellame Greco proveniente da Paestum, acquistati per poche lire nei mercatini della zona e assolutamente identici alla vista rispetto a quelli conservati nei musei.... che schifo l'arte "Greca"... e che ci vuole a farla! A Paestum la fanno pure i ragazzini.... :-D

p.s.: Riguardo alle installazioni che cita P.Daniele, ognuna è una storia a se. Le installazioni sono una forma d'arte molto particolare che va contestualizzata e che va considerata non certo con lo sguardo con cui si guarda un quadro o una statua... sono sempre stato dell'idea che un'installazione è molto più complessa da capire e valutare rispetto ad un quadro o una scultura perchè mischia più cose insieme: un'installazione contiene concetti legati alle arti visive, alla scultura, alle relazioni con lo spazio(quindi a concetti studiati in architettura) e, non ultime, forti relazioni con il sociale e con l'ambiente in generale. Credo sia difficilissimo valutare un'istallazione senza aver chiare certe cose e limitandosi a concepire l'arte come semplice valutazione di "bello" e "brutto"... Non entro naturalmente nel merito della singola installazione perchè non la conosco... di certo anche qui vale la regola già citata prima più sopra... non si dovrebbe mai fare di tutta un'erba un fascio solo sulla base di un parere personale su una singola opera... Ho visto installazioni meravigliose sia per questioni estetiche che per quello che "raccontano".... non per questo dico che tutte le installazioni sono riuscite...
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda P. Daniele » 07 apr 2015, 23:28

è noto a tutti che anche nel vino vi possono essere le truffe, ma confondere un tavernello con un barolo, no! non è possibile. un vino da due euro resta da due euro in qualsiasi bottiglia lo metti.

purtroppo non è cosi per l’arte, dove il valore del contenuto della bottiglia viene dato non dallo stesso, ma dall’etichetta con la quale lo si presenta. ovvero come dici, viene “contestualizzato” per cui lo stesso oggetto è contemporaneamente (per tornare alla mia esperienza) discarica abusiva e opera artistica.

naturalmente anche attualmente si fanno cose pregevoli, il problema più che gli artisti sono i critici (mercanti?) che sembra non abbiano più i parametri per dare giudizi condivisi
P. Daniele
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2014, 20:31
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda antau » 08 apr 2015, 08:35

Sul vino ho i miei dubbi P. Daniele... :-D conosco gente da queste parti(maledetti Toscani!) che ha fatto scherzi memorabili a presunti "esperti"... Comunque qui un buon chianti si trova anche a 2 euro a bottiglia... ;-)
Riguardo all'arte, rimango della mia opinione che l'errore è di base: certe espressioni dell'arte contemporanea non si possono guardare e valutare come si guarda e si valuta un quadro o una scultura... sarebbe come decidere che l'Arte è SOLO una determinata cosa racchiusa in un recinto definito a priori e non modificabile. Invece la storia, dai primi graffiti nelle caverne, ci insegna che non è assolutamente così...

p.s.: poi, i gusti personali sono tutt'altra cosa e ognuno ha i suoi... Io parlo di discorso generale: L'Arte da sempre è in continuo cambiamento: pensare di codificarla con certezza assoluta richiudendola dentro recinti creati dai nostri preconcetti è un'operazione inutile, poco prudente e anche un pizzico presuntuosa, a mio parere. ....
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda P. Daniele » 08 apr 2015, 17:40

antau ha scritto:Sul vino ho i miei dubbi P. Daniele... :-D conosco gente da queste parti(maledetti Toscani!) che ha fatto scherzi memorabili a presunti "esperti"... Comunque qui un buon chianti si trova anche a 2 euro a bottiglia... ;-)
Riguardo all'arte, rimango della mia opinione che l'errore è di base: certe espressioni dell'arte contemporanea non si possono guardare e valutare come si guarda e si valuta un quadro o una scultura... sarebbe come decidere che l'Arte è SOLO una determinata cosa racchiusa in un recinto definito a priori e non modificabile. Invece la storia, dai primi graffiti nelle caverne, ci insegna che non è assolutamente così...

p.s.: poi, i gusti personali sono tutt'altra cosa e ognuno ha i suoi... Io parlo di discorso generale: L'Arte da sempre è in continuo cambiamento: pensare di codificarla con certezza assoluta richiudendola dentro recinti creati dai nostri preconcetti è un'operazione inutile, poco prudente e anche un pizzico presuntuosa, a mio parere. ....



tra "codificarla con certezza assoluta" come si cercava di fare nel periodo precedente all'impressionismo, e il caos del "facciamolo strano" come unico valore, una via di mezzo penso che si possa trovare, comunque non mi sono mai ritenuto un grande intenditore ne di arte ne di vino, per quanto.... un buon chianti a 2 euro.....
sai, mio nonno era toscano, e un po li conosco i toscani :D :D
P. Daniele
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2014, 20:31
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda antau » 09 apr 2015, 09:29

Mah... io non vedo tutto questo caos... E' naturale che ci siano vari tentativi e linguaggi che a volte producono forzature ma io ho sempre pensato che in tutte le cose la pluralità sia un bene. Se si guardano le Installazioni di Kounellis, per fare un nome più conosciuto e più consolidato nel tempo, c'è sicuramente chi dirà che sono spazzatura messa a caso in un ambiente più o meno grande a seconda dell'installazione... bè... io(e non solo io) le ho sempre trovate una splendida forma d'arte, molto evocative, con un immediato senso dello spazio e del tempo e addirittura in molti casi con un preciso rigore estetico e non sembra assolutamente prodotto di casualità. Poi anche io non sono un esperto di arte e dico quello che sento, non ne faccio un discorso tecnico ne' critico...
Il problema di fondo, secondo me, è che qualunque forma d'arte comunica delle sensazioni che vengono lette nella maggiorparte dei casi in maniera molto primitiva e istintiva dal pubblico e molto spesso anche dai critici: se provi certe sensazioni ritieni arte quello che vedi... se quelle sensazioni non le senti, come minimo pensi che quello che stai guardando, se è arte, non sei in grado di capirla... a me capita, pensa un po', con molte opere del 200 che mi dicono poco o nulla... le considero come qualcosa che ha un valore storico ma che è molto lontana dai sentimenti e dalla comunicazione che l'arte, secondo me, dovrebbe avere. Ma non mi permetterei mai di dire che l'arte del 200 non è arte perchè mi rendo conto che è un mio limite, una mia personalissima impressione; immagino che questo limite possa essere in chiunque e possa rendere difficile la lettura di qualunque forma d'arte a seconda delle persone.
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Prossimo

Torna a Tutto ciò che ti viene in mente ...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron