Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R N A"

Questo è uno spazio dove gli utenti possono discutere di tutto ciò che desiderano anche se non inerente al Disegno e alla Pittura. Tutte le discussioni Off Topic possono essere discusse qui.

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda P. Daniele » 09 apr 2015, 19:33

la pluralità è certamente un bene, pensa che l’arte moderna a volte produce qualcosa che piace anche a mè :D
ma non Kounellis. :(
a mio parere è proprio quel tipo di artista che vive sul “facciamolo strano”.
comunque il mio parere non conta molto, se alla gente piace, se lo trova interessante, se gli suscita sentimenti sensazioni…. allora evviva Kounellis.

in quanto alle opere del 200, hai ragione hanno un significato per la nostra epoca, soprattutto storico, anche perché al tempo la nostra concezione di “arte” non esisteva, avevano un’altro scopo, altri committenti e e altri fruitori. persone molto molto diverse da noi, probabilmente abbiamo più sentimenti e pensieri in comune con gli antichi romani e greci che con i nostri più prossimi antenati pre rinascimentali.
P. Daniele
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2014, 20:31
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda tracolcino » 15 apr 2015, 16:14

Antonio, ti ho riletto molto volentieri sia per contenuti che per il modo che hai di esprimerti :D . I miei sentimenti ora sono di nostalgia. Ma questo forum ha perso un po' di smalto? O sono io che allontanandomi, lo vedo in prospettiva aerea?
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda tracolcino » 15 apr 2015, 17:13

Tuttavia P.Daniele l'arte Medioevale è notevole basti pensare alle cattedrali romaniche e gotiche poi anche in Toscana abbiamo avuto pittori notevoli, vedi la scuola senese poi nel tardo medioevo abbiamo avuto Giotto. Poi come pisano sono orgoglioso di avere il duomo con la torre pendente. Poi Nicola e Giovanni Pisano...
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda Renoil L. » 15 apr 2015, 17:55

Bellissima la disputa fra Antonio e Daniele.
Ho letto e riletto con molto piacere le considerazioni sull'arte moderna .
Penso che queste pagine dovrebbero apparire più di frequente su questo forum perché ne rappresentano il sale e contribuiscono a rinvigorire quello “ smalto “ di cui parla Carlo .
Luigi
Avatar utente
Renoil L.
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 12 nov 2012, 16:48
Ha ringraziato: 61 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda P. Daniele » 16 apr 2015, 14:25

tracolcino ha scritto:Tuttavia P.Daniele l'arte Medioevale è notevole basti pensare alle cattedrali romaniche e gotiche poi anche in Toscana abbiamo avuto pittori notevoli, vedi la scuola senese poi nel tardo medioevo abbiamo avuto Giotto. Poi come pisano sono orgoglioso di avere il duomo con la torre pendente. Poi Nicola e Giovanni Pisano...


mi interesso di arte da relativamente poco, ma mi sono sempre interessato alla storia e per motivi ovvi, chi si interessa di storia si interessa di arte.
qualsiasi tempo ama rappresentare se stesso nei manufatti che produce, e l’osservazione questi manufatti ci dicono molto del popolo che li ha prodotti.
le grandi cattedrali, non hanno la stessa funzione, non sono gli stessi edifici che abbiamo oggi, certo le mura sono le stesse gli affreschi anche, ma allora avevano un significato molto diverso, oltre a rappresentare il trionfo della religione (cosa che nelle società laiche odierne si e perso) rappresentavano l’orgoglio della comunità, l’edificio dove la stessa si riuniva e deliberava. gli affreschi le statue e i bassorilievi, raccontavano visivamente a un popolo quasi totalmente analfabeta le vicende dei libri sacri, raccontavano di dio di gesu, della sacra famiglia dei santi, del paradiso e dell’inferno, lo raccontavano attraverso la magnificenza degli edifici delle decorazioni dei simboli (che il moderno osservatore/turista in genere non riesce a decifrare). che le figure fossero anche belle (come le intendiamo oggi) era un valore aggiunto, ma non strettamente necessario, l’importante è che fossero efficaci per lo scopo per cui erano state create.
poi nel basso medioevo si ebbe un incremento del benessere, la nascita dei comuni (come entità politiche) e successivamente delle signorie, il signore e la sua corte volle essere rappresentato nel suo aspetto realistico, non solo simbolico, e la sua signora non doveva essere semplicemente rappresentata come pia e devota, ma doveva essere anche bella, così come belli (nel senso classico) dovettero diventare angeli santi e… madonne.
e cosi dopo l’intermezzo medioevale si tornò a creare opere non per il loro significato ma per la loro estetica come appunto nell’epoca greca e romana.
Ultima modifica di P. Daniele il 16 apr 2015, 14:33, modificato 2 volte in totale.
P. Daniele
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2014, 20:31
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda P. Daniele » 16 apr 2015, 14:29

Renoil L. ha scritto:Bellissima la disputa fra Antonio e Daniele.
Ho letto e riletto con molto piacere le considerazioni sull'arte moderna .
Penso che queste pagine dovrebbero apparire più di frequente su questo forum perché ne rappresentano il sale e contribuiscono a rinvigorire quello “ smalto “ di cui parla Carlo .
Luigi


Luigi, cosa ti è successo?
l’ultima volta che ti ho risposto è stato per dirti che quattro quadri a olio in un mese forse erano un po troppi…. per farli bene
ma nessuno in …… non so quanto, mi sembra poco :D
se ti ho scoraggiato mi dispiace, coraggio, noi dilettanti allo sbaraglio dobbiamo sostenerci a vicenda.
Ciao.
P. Daniele
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2014, 20:31
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda tracolcino » 17 apr 2015, 12:57

Oltre allo scopo e al significato le opere medioevali sono belle opere d'arte così come quelle classiche. Tornando poi al discorso "arte moderna" o meglio arte contemporanea, mi meraviglio come pseudo critici non sappiano distinguere la spazzatura dalla vera arte. :D Poi in Italia i veri critici si contano sulle dita di una mano e neppure. Col passare del tempo resteranno in piedi soltanto le cose di valore, così come, del resto, è sempre stato.
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda tracolcino » 17 apr 2015, 13:27

Sempre fra età classica e medioevo, è come se si volesse paragonare autori greci quali Eschilo, Euripide e Sofocle o i latini Virgilio, Ovidio ecc. con, nel medioevo, Dante. Penso che un paragone sia difficile e forse non ha senso farlo perché sono tutte grandi e BELLE opere d'arte.
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda Renoil L. » 17 apr 2015, 22:42

Cosa "staranno " pensando ?
Allegati
Chris Chapman.jpg
Chris Chapman.jpg (206.06 KiB) Osservato 1905 volte
Avatar utente
Renoil L.
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 12 nov 2012, 16:48
Ha ringraziato: 61 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Quello che ho sempre pensato dell' "A R T E M O D E R

Messaggioda P. Daniele » 18 apr 2015, 10:06

tracolcino ha scritto:Sempre fra età classica e medioevo, è come se si volesse paragonare autori greci quali Eschilo, Euripide e Sofocle o i latini Virgilio, Ovidio ecc. con, nel medioevo, Dante. Penso che un paragone sia difficile e forse non ha senso farlo perché sono tutte grandi e BELLE opere d'arte.


non ho dubbi che siano belle opere d’arte, anche i codici miniati medioevali, a loro modo sono grandi opere, la “commedia" è un capolavoro assoluto e giustamente le è stato dato l’appellativo di “divina”, ma ANCHE la commedia, parla del rapporto dell’uomo con dio, è un libro spirituale (per quanto intrecciato con la storia del tempo)
il medioevo è innanzitutto spiritualità, mortificazione della carne e esaltazione dello spirito, e questo si riflette in tutte le sue espressioni, pittura scultura letteratura architettura e musica è un insieme non separabile, ed è distante da noi…. più distante delle sculture romane e greche che sono un’inno al corpo, degli edifici civili e celebrativi duplicati in versione moderna oggi, e dove si svolgono più o meno le stesse attività, dai processi ai concerti, alle corse di cavalli, attività non propriamente medioevali, e lo stesso è in letteratura.
ti piace il canto gregoriano? a me si, potremo definirla la musica del medioevo, una forma d’arte “compiuta” a se stante, bellissima, e assolutamente distante dalla sensibilità odierna, come distanti sono i codici miniati le grandi cattedrali, o i bassorilievi e gli affreschi “narranti” tipici dell’epoca.
da tenere presente che non esiste un limite preciso tra medioevo e rinascimento, è un processo che è durato secoli e in quel processo tutto gradatamente si è trasformato…. anche gli uomini.
P. Daniele
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 09 lug 2014, 20:31
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

PrecedenteProssimo

Torna a Tutto ciò che ti viene in mente ...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite