Marche e serie dei colori

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Olio. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda antau » 06 giu 2012, 07:41

antonio61 ha scritto:X Marco Fenocchio (sarebbe divertente provare a dipingere soggetti di un certo impegno, servendosi di mezzi assolutamente estranei alla pittura, per esempio un disegno realizzato e aquarellato col decotto di pasticche di liquirizia.)


Una persona che conosco anni fa faceva acquerelli con il vino.... e venivano anche bene, per quanto monocromatici...
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda grafite » 06 giu 2012, 07:57

ottimi acquerelli si fanno con il caffè e con il the si preparano delle belle carte tinte
Alessandro Pedroni
http://www.alessandropedroni.com - http://www.circolodarti.com
workshop, lezioni e corsi di disegno e pittura a Cagliari o via web
Avatar utente
grafite
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 787
Iscritto il: 05 apr 2011, 08:17
Località: Cagliari
Ha ringraziato: 30 volte
Stato ringraziato: 81 volte
Contributo: n/a
Bonus: 8

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda antau » 06 giu 2012, 08:22

grafite ha scritto:ottimi acquerelli si fanno con il caffè e con il the si preparano delle belle carte tinte


Che intendi per "carte tinte"? Da usare come base per disegni?
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda Alex » 06 giu 2012, 14:44

Ma secondo voi dall'esterno anche solo un modesto intenditore riesce a capire se un lavoro e' stato fatto con colori da due lire o con colori da mezzo stipendio? A parità di soggetto e qualità tecnica dell'esecutore ovviamente...
Meccanicamente mi verrebbe da dire "ma certo che lo capisce"!!, pero' a volte mi viene il sospetto che funzioni un po' come quei ristoranti stilosi dove entri, ti appioppano un paio di cosine tipo olive farcite in un piatto troppo grande e praticamente vuoto, ti piazzano un paio di nomi altisonanti in menu e ti danno un conto da piangere ed esci che hai una fame da saccheggiare il primo fast food che trovi. Poi magari alla trattoria dell'angolo paghi poco, mangi tanto e soprattutto mangi in modo strepitoso :lol: :lol:
Alex
Utente
Utente
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 28 mar 2012, 05:09
Ha ringraziato: 2 volte
Stato ringraziato: 1 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda mikythecat » 06 giu 2012, 17:57

walter.cozzoli ha scritto:
mikythecat ha scritto:Io trovo abissale la differenza di resa cromatica tra i Louvre da studio e i Ferrario 1919 da artisti :shock: i colori piu' usati li ho quindi sostituiti...


L' " abissale" va a favore di quale marca, non l'hai detto.


Ferrario 1919... io li trovo molto buoni...per altro e' un prodotto italiano :D
mikythecat
Utente
Utente
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 27 feb 2012, 10:50
Ha ringraziato: 4 volte
Stato ringraziato: 1 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda daria cestari » 06 giu 2012, 21:27

a proposito di colori, ho iniziato con il maimeri classico sono poi passata a quello artisti poi per caso ho scoperto i Mussini. un'altro pianeta, solo che devo fare un mutuo quando e' ora di acquistarli. (spero mi aumentino la pensione :lol:) La resa comunque e' notevole.
daria cestari
Utente
Utente
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 07 lug 2011, 06:56
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda sasadangelo » 06 giu 2012, 22:22

Ma secondo voi dall'esterno anche solo un modesto intenditore riesce a capire se un lavoro e' stato fatto con colori da due lire o con colori da mezzo stipendio? A parità di soggetto e qualità tecnica dell'esecutore ovviamente...
Meccanicamente mi verrebbe da dire "ma certo che lo capisce"!!, pero' a volte mi viene il sospetto che funzioni un po' come quei ristoranti stilosi dove entri, ti appioppano un paio di cosine tipo olive farcite in un piatto troppo grande e praticamente vuoto, ti piazzano un paio di nomi altisonanti in menu e ti danno un conto da piangere ed esci che hai una fame da saccheggiare il primo fast food che trovi. Poi magari alla trattoria dell'angolo paghi poco, mangi tanto e soprattutto mangi in modo strepitoso


Il problema è che quando compri non sai esattamente cosa compri. Questo vale sia per i colori che per vernici. Puoi avere qualche idea ... ma nulla più. Poi come pittore sperimenti e vedi con chi trovi di più.
Io non penso di essere in grando di distinguere un lavoro fatto con Maimeri Artisti e W&N. Però quando li uso la diff. la vedo.
Ma forse è un mio limite :-)
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda gianartista » 07 giu 2012, 01:40

antonio61 ha scritto:X Marco Fenocchio (sarebbe divertente provare a dipingere soggetti di un certo impegno, servendosi di mezzi assolutamente estranei alla pittura, per esempio un disegno realizzato e aquarellato col decotto di pasticche di liquirizia.)

Mi piace frequentare la fiera d'arte che ogni anno si svolge in novembre a Padova e mi stupisce la varietà di materiali che vengono utilizzati per realizzare le opere, ti faccio un esempio ho visto dipinti su lastre RX(quelle dell'ospedale).E quando l'opera è definita tecnica mista non si capisce mai come è composta se l'artista usa qualsiasi cosa o materia colorante che gli viene in mano


La pittura è una esperienza che ha millenni alle spalle e si è sviluppata in modo lento e progressivo all'interno di una tradizione che ne ha fatto la massima espressione dell'ingegno e della ricerca dell'essenza.
Poi negli anni '60 del secolo scorso, quando nasce la cosiddetta" arte contemporanea" tutte le minchiate hanno preso piede, facendo uscire la pittura dal suo ambito specifico.

Oggi purtroppo anche grandi case produttrici di colore si stanno svaccando per speculare e risparmiare, e chissà con quante minchiate i pigmenti vengono "tagliati".
Tuttavia esistono ancora colori straordinari come i Blockx per una pittura più corposa, diciamo, seicentesca ed i Mussini per chi ama velare.
Si vede tutta la differenza con i colori amatoriali....tutti impregnati di bianco.
Si vede la differenza anche nel prezzo.
Il violetto di cobalto della Blockx è un colore purissimo, di una intensità e luminosità straordinaria...ma costa 40 € un tubetto piccolo!
gianartista
Utente
Utente
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 02 nov 2011, 02:25
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda walter.cozzoli » 07 giu 2012, 08:25

[quote]Il violetto di cobalto della Blockx è un colore purissimo, di una intensità e luminosità straordinaria...ma costa 40 € un tubetto piccolo!gianartista

Tutti i colori al cobalto fanno parte della serie ( 5-6-7) a seconda della marca e tutti costano dai 40 ai 70 euro al tubetto da 37ml.
Mussini, W&N, LeFranc, e altri.
Come dicevo in un altro Forum il "blu ceruleo" della Mussini costa 68€
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Re: Marche e serie dei colori

Messaggioda mikythecat » 07 giu 2012, 18:54

walter.cozzoli ha scritto:Come dicevo in un altro Forum il "blu ceruleo" della Mussini costa 68€

e la miseria...e con cosa e' fatto con la polvere di lapislazzuli come ai tempi di Michelangelo??? :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :mrgreen:
mikythecat
Utente
Utente
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 27 feb 2012, 10:50
Ha ringraziato: 4 volte
Stato ringraziato: 1 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

PrecedenteProssimo

Torna a Pittura ad Olio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron