Ragazza con orecchino...AIUTO

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Olio. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Ragazza con orecchino...AIUTO

Messaggioda Agamennon64 » 08 mag 2013, 18:39

Salve a tutti, volendo capire il fenomeno delle velature mi ero riproposto, come esercizio, di applicarle alla suddetta opera seguendo le indicazioni dell'articolo di sasà sul forum. Fino alla grisaglia non ho avuto grossi problemi. All'atto di passarci la prima velatura è iniziata la tragedia. Ho preparato ocra gialla, un po' di rosso magenta e schiarito con bianco di zinco. Ho diluito il tutto con del liquin original e passato su tutto il viso passando col pennello anche su occhi, naso e bocca. Il nefasto risultato è questo. :oops:

P.S. ma quando si fa una velatura di un volto o su una figura, la si passa su tutta la superficie interessata o è meglio farla a sfregazzo su sezioni parziali ?
Grazie a chi vorrà rispondermi.

Immagine
Ultima modifica di Agamennon64 il 09 mag 2013, 10:34, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Agamennon64
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 18 apr 2013, 12:56
Località: Napoli
Ha ringraziato: 9 volte
Stato ringraziato: 4 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Ragazza co orecchino...AIUTO

Messaggioda kiki » 08 mag 2013, 18:43

Si passa a zone , come se dipingessi ad impasto . :D
Cinzia
http://www.flickr.com/photos/cinzia60/


" Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre , ma nell'avere nuovi occhi . "
Marcel Proust .
Avatar utente
kiki
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 2513
Iscritto il: 17 dic 2011, 14:08
Località: Torino
Ha ringraziato: 202 volte
Stato ringraziato: 149 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Ragazza co orecchino...AIUTO

Messaggioda Agamennon64 » 08 mag 2013, 18:48

kiki ha scritto:Si passa a zone , come se dipingessi ad impasto . :D


Grazie kiki, il pensiero me lo diceva...vabbè esercitazione fallita...lo terrò presente in futuro :(
Avatar utente
Agamennon64
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 18 apr 2013, 12:56
Località: Napoli
Ha ringraziato: 9 volte
Stato ringraziato: 4 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Ragazza co orecchino...AIUTO

Messaggioda sasadangelo » 08 mag 2013, 22:52

Ciao,
Io ritengo quella tecnica molto complessa.
Preferisco sempre lavorare a corpo quando finisco un dipinto poi dedico una fase alle correzioni e soprattutto sulle aree scure uso qualche velature (da non confondere con gli sfregazzi).

Per prima cosa bisogna fare un chiaroscuro con i controc....
http://www.disegnoepittura.it/quali-col ... grisaglia/
ci vuole non poco tempo per fare una grisaglia così.

La tua grisaglia, mi appare un pò troppo deboluccia.

Sulla grisaglia l'autore stende un velo uniforme di colore. Viene come una foto colorata, poco bella e incisiva. Nota l'assenza del bianco della velatura. Ricorda ... ogni volta che usi il bianco la mistione non è più trasparente ma è opaca (il bianco è opaco) e non stai più facendo una velatura ma uno sfregazzo.

Poi su questa base uniforme procede a zone.

Io ritengo questo procedimento troppo complicato. Preferisco l'approccio alla David Gray. Dipingere alla Prima e quando si finisce, dedicare una sessione alle correzioni e alle velature degli scuri se necessario.
Anche nell'Uva di Antonov che sto completando, pur avendo fatto una grisaglia, il colore non l'ho steso per velatura.

Tu ti chiederai: ma che senso ha fare una grisaglia se poi la copri tutta?

E' semplicemente l'approccio di risolvere un problema per volta e semplificare le successive fasi. Ad esempio, in quel quadro, con la campitura ho definito il tono generale del quadro in luce. Con la sola terra d'ombra bruciata ho separato le aree in luce da quelle in ombra. Poi ho fatto una grisaglia precisa come mostra l'articolo per descrivere i volumi. Con la grisaglia pronta ti assicuro che è una grande guida quando poi stendi il colore.

Ad ogni modo, il processo migliore io reputo che sia quello di David Gray. Dipingere alla prima:
http://www.youtube.com/watch?v=FF5aAbCbLLk

Lasciare asciugare e finire il quadro con correzioni e velature dove necessario in piccole zone:
http://www.youtube.com/watch?v=DO0A3Ux95Uc

Ovviamente lavorare direttamente alla prima non è banale ... ma è fattibile. Infatti, credo che l'Uva sarà l'ultimo quadro dove utilizzerò la grisaglia.

Ultima cosa: fare una grisaglia è un grande esercizio per allenarsi a creare volumi.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Ragazza co orecchino...AIUTO

Messaggioda blues » 08 mag 2013, 22:56

Ciao Agamennone.
Se posso permettermi vorrei dirti la mia. Credo che, almeno a guardare la foto, la tela usata sia a grana piuttosto grossa per un ritratto a velature, la grana a mio modo di vedere disturba l' occhio. Per quanto concerne la grisaglia la differenza di tono dei grigi è troppo netta, mi spiego, si passa dalla max luce della fronte al max scuro vicino all' orecchia senza che si notino dei mezzi toni che degradano dal bianco al nero. A guardare il viso non si ha l' impressione di rotondità.
A grisaglia ben asciutta puoi passare un mix di ocra + magenta (io proverei con del vermiglio) molto diluito su tutto il viso e, con il colore ancora umido dovresti ripristinare le parti in max luce con del bianco, ricorda che conviene mantenere le alte luci più alte possibili perchè è facile scurirle con una velatura ma difficile o impossibile schiarirle senza creare un pastrocchio.
Dopo aver creato il tono base con (vari) passaggi di colore (se troppo rosso abbassarlo con della terra verde o terra d' ombra) e mantenendo sempre alte le zone in luce, puoi velare per zone dove credi sia necessario accendere o spegnere un colore.
Francesco
Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.
blues
Utente
Utente
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 25 gen 2012, 21:47
Ha ringraziato: 1 volta
Stato ringraziato: 9 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Ragazza co orecchino...AIUTO

Messaggioda Agamennon64 » 09 mag 2013, 10:50

sasadangelo ha scritto:Ciao,
Io ritengo quella tecnica molto complessa.
Preferisco sempre lavorare a corpo quando finisco un dipinto poi dedico una fase alle correzioni e soprattutto sulle aree scure uso qualche velature (da non confondere con gli sfregazzi).

Per prima cosa bisogna fare un chiaroscuro con i controc....
http://www.disegnoepittura.it/quali-col ... grisaglia/
ci vuole non poco tempo per fare una grisaglia così.

La tua grisaglia, mi appare un pò troppo deboluccia.

Sulla grisaglia l'autore stende un velo uniforme di colore. Viene come una foto colorata, poco bella e incisiva. Nota l'assenza del bianco della velatura. Ricorda ... ogni volta che usi il bianco la mistione non è più trasparente ma è opaca (il bianco è opaco) e non stai più facendo una velatura ma uno sfregazzo.

Poi su questa base uniforme procede a zone.

Io ritengo questo procedimento troppo complicato. Preferisco l'approccio alla David Gray. Dipingere alla Prima e quando si finisce, dedicare una sessione alle correzioni e alle velature degli scuri se necessario.
Anche nell'Uva di Antonov che sto completando, pur avendo fatto una grisaglia, il colore non l'ho steso per velatura.

Tu ti chiederai: ma che senso ha fare una grisaglia se poi la copri tutta?

E' semplicemente l'approccio di risolvere un problema per volta e semplificare le successive fasi. Ad esempio, in quel quadro, con la campitura ho definito il tono generale del quadro in luce. Con la sola terra d'ombra bruciata ho separato le aree in luce da quelle in ombra. Poi ho fatto una grisaglia precisa come mostra l'articolo per descrivere i volumi. Con la grisaglia pronta ti assicuro che è una grande guida quando poi stendi il colore.

Ad ogni modo, il processo migliore io reputo che sia quello di David Gray. Dipingere alla prima:
http://www.youtube.com/watch?v=FF5aAbCbLLk

Lasciare asciugare e finire il quadro con correzioni e velature dove necessario in piccole zone:
http://www.youtube.com/watch?v=DO0A3Ux95Uc

Ovviamente lavorare direttamente alla prima non è banale ... ma è fattibile. Infatti, credo che l'Uva sarà l'ultimo quadro dove utilizzerò la grisaglia.

Ultima cosa: fare una grisaglia è un grande esercizio per allenarsi a creare volumi.


Sasà grazie per aver risposto e per la spiegazione che non fa una grinza ;) Per quanto riguarda il bianco ho usato quello di zinco che è semitrasparente, ma evidentemente bisogna andare cauti anche con quello. Farò tesoro di quanto hai detto. D'altra parte bisogna pur avere il coraggio di fare delle prove da soli (senza tediare sempre gli amici più esperti) per capire dei concetti. Come si dice ?....Chi non opera non fa mai errori :)
Avatar utente
Agamennon64
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 18 apr 2013, 12:56
Località: Napoli
Ha ringraziato: 9 volte
Stato ringraziato: 4 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Ragazza con orecchino...AIUTO

Messaggioda sasadangelo » 09 mag 2013, 10:53

Certo.
Anche io predligo il bianco di zinco. Il migliore che ho trovato è quello Maimeri. Pessimo quello della Rembrandt.
Il Bianco titanio è più bianco ma nelle mescolanze peggiora le tinte.
Va usato con parsimonia in questa tecnica.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Ragazza con orecchino...AIUTO

Messaggioda grigio » 09 mag 2013, 11:48

Concordo con i suggerimenti già dati, posso aggiungere che ho l'impressione che hai steso la velatura su un dipinto ancora abbastanza fresco.

X Sasà: la tecnica di David Gray è stata usata anche dagli old masters; la sto applicando pure io (ma i risultati sono ancora scarsi :| )
Avatar utente
grigio
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 31 mag 2011, 09:14
Località: Prov. di Caserta
Ha ringraziato: 43 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Ragazza con orecchino...AIUTO

Messaggioda Agamennon64 » 09 mag 2013, 12:51

grigio ha scritto:Concordo con i suggerimenti già dati, posso aggiungere che ho l'impressione che hai steso la velatura su un dipinto ancora abbastanza fresco.

X Sasà: la tecnica di David Gray è stata usata anche dagli old masters; la sto applicando pure io (ma i risultati sono ancora scarsi :| )


Può darsi grigio. In effetti l'ho passata quando erano trascorsi solo due giorni. Ma avendo fatto la grisaglia diluita con un po' di liquin original credevo fossero stati sufficienti.
Avatar utente
Agamennon64
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 18 apr 2013, 12:56
Località: Napoli
Ha ringraziato: 9 volte
Stato ringraziato: 4 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Ragazza con orecchino...AIUTO

Messaggioda Pinturicchio » 09 mag 2013, 21:53

Ciao Agamennone,

concorso con le ottime spiegazioni di Sasà e Blues. Io vorrei aggiungere da parte mia che una volta eseguito tutto il dipinto con la grisaglia e con gli ottimi e giusti rapporti di luci e ombre e cioè una volta che per te è finito in bianco e nero (inteso monocromatico e con tutte le variazioni dalle alte luci alle ombre più profonde), è possibile passare dopo che sia ben secco, alla fase delle velature. Tra l'altro come già confrontatomi anche con Blues e da lui anche confermato, in questo caso avendo svolto già tutto il lavoro con la grisaglia, ci metti veramente poco a dare quelle due o tre velature ripetute per zone del quadro e distinguendo per colore l'aspetto colorato e finito perchè tutto il quadro è già sotto le velature.
Pensa che i pittori del rinascimento a bottega avevano tutta una serie di tele terminate a grisaglia e quindi utilizzando terre o coloranti non particolarmente costosi e solo su commissione e quindi quando gli ordinavano la tal tela la finivano a colore.

Vedrai che con la pratica dovrai acquistare tubetti grandi per i due o tre colori che vorrai usare per le grisaglie e tubetti piccoli per i colori da dare ai quadri. Infatti con il metodo delle velature il colore usato è veramente minimo.
Ti invito a dare un'occhiata al post nella sezione "Natura Morta" delle "Le rose per la festa della mamma " in cui sto postando le foto di un mio lavoro portato avanti a grisaglia e terminato con leggerissime velature date in circa mezz'oretta di lavoro.
Naturalmente i colori che dovrai usare devono essere almeno semitrasparenti+ liquin o trasparenti. Non usare olio di lino in quanto con le velature dopo dieci minuti ti cominciano a formare vistose colature. ;)
Umberto
Si può essere felici solo se si è pittori
Joaquín Sorolla
Pinturicchio
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 664
Iscritto il: 09 apr 2011, 13:15
Ha ringraziato: 3 volte
Stato ringraziato: 17 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Prossimo

Torna a Pittura ad Olio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti