Imprimitura: problemi di adesione.

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Olio. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda Gaiden » 15 giu 2013, 18:19

Salve.
ritrovandomi alcune tele già imbrattate (ad olio) risalenti a diversi anni fa, ho pensato di cimentarmi con l'imprimitura fatta in casa.
ho provato inizialmente con la classicissima gesso di bologna+colla di coniglio, preparata con un rapporto di circa 1:10 tra colla e acqua (tra l'altro, la colla di coniglio che ho trovato ha un aspetto più "fine" di quella che ho visto nei tutorial, sembra proprio zucchero di canna) più una parte di aceto bianco di vino come conservante.
la mestica l'ho preparata con colla e gesso 1:1 più un cucchiaino di miele e uno di olio di lino.
naturalmente tutto a caldo.

bene, stesa la prima mano sul vecchio dipinto tutto è andato bene, è solo un pò difficile da "tirare" come si deve.
nelle altre mani però è rimasta una zona in cui la mestica proprio non vuole far presa: una striscia da cui traspare sempre e comunque il vecchio dipinto.

un'altra prova che ho fatto è quella con acqua-gesso-vinavil nei rapporti 2:2:1 e l'ho provata su una vecchia tempera e su una tavola di legno grezza. bè, è molto più facile da preparare e da tirare ma è davvero pochissimo coprente, molto meno di quella coniglio-gesso! ho provato pure ad aumentare la quantità di gesso ma senza risultato.

che mi consigliate?

www.alfioraciti.com
Avatar utente
Gaiden
Utente
Utente
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 09 apr 2011, 14:01
Località: Acireale
Ha ringraziato: 4 volte
Stato ringraziato: 9 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda EnricoF » 15 giu 2013, 20:45

Hai scartavetrato il vecchio dipinto, prima di applicare la mestica? 8-)
Se la tela è vecchia, sicuramente è anche un po grassa. Il mio consiglio, se devi dipingerci di nuovo a olio, è dargli una bella lavata con acqua e sapone. Una volta asciutta, provvederei a carteggiare con una carta vetrata media. Poi, invece della mestica o del gesso, acrilico o non, dai una mano di cementite seguita da una seconda una volta asciutta. Una scartavetratina con grana fine et voilà il gioco è fatto. ;)
L'imprimitura fatta in casa, o comprata è meglio impiegarla su tela grezza. Ciao.
Enrico.
Chi lavora con le mani è un operaio. Chi lavora con le mani e con la testa è un artigiano. Chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista. ( San Francesco d'Assisi ).
http://www.flickr.com/photos/enrico-fiorentini/sets/
Avatar utente
EnricoF
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1278
Iscritto il: 08 dic 2011, 20:39
Località: Roma
Ha ringraziato: 86 volte
Stato ringraziato: 117 volte
Contributo: n/a
Bonus: 6

Re: imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda sasadangelo » 15 giu 2013, 21:35

Ciao,
Il consiglio di Enrico è giusto. Se riesci a scrostare il vecchio colore è ancora meglio (se ti ricapita di fare un lavoro del genere). Caravaggio sembra fosse solito ridipingere vecchie tele e rimuoveva sempre il colore del precedente dipinto. C'è la testimonianza di un suo dipinto fatto sopra un dipinto del Cavalier d'Arpino.

Tornando al tuo problema è vero la colla di coniglio la trovi anche nella forma che tu dici oltre a quella da me descritta in quest'articolo:
http://www.disegnoepittura.it/colla-con ... tela-lino/

Quindi non ti preoccupare, va bene lo stesso. Le proporzioni gesso colla non te le saprei dire. Come dicevo qui io parto dalla colla e poi aggiungo gesso fino alla consistenza desiderata, come una crema.
http://www.disegnoepittura.it/imprimitu ... gere-tela/
Se arrivi ad una giusta consistenza non è difficile da "tirare". In pratica a te serve una superficie assorbente ma non troppo. Il gesso come materiale poroso assorbe l'olio e consente al pigmento di rimanere attaccato. La colla, oltre a proteggere la tela in fase di apprettatura fa anche in modo che il gesso non assorba troppo olio generando i famosi prosciughi, ossia quelle zone opache miste a brillanti che il 99% dei pittori inesorabilmente si trova a dover combattere.

Il problema dell'attaccatura la risolvi come dice Enrico, meglio ancora se puoi rimuovere il colore del vecchio dipinto.

L'imprimitura con gesso di Bologna e colla coniglio si può dare sia su tele grezze come fatto da me sia su tela già preparata. Purtroppo tutte le tele già pronte in commercio hanno un'imprimitura scadente e anche se il colore atttacca bene il prosciugo è inevitabile ecco perchè va sempre fatta un'ulteriore imprimitura. Sempre.

Lasciami aggiungere però un'altra cosa che forse il mio articolo ha reso fuorviante. Nel mio articolo io applico gesso e colla ad una tela. In realtà non è proprio corretto, io lo feci perchè è sia pratica comune e anche perchè per preparare il tutorial avevo solo una tela. Dico che non è corretto perchè se lo strato di gesso è troppo spesso sulla tela tende a creparsi. Storicamente quel tipo di imprimitura è un derivato "semplificato" della procedura di Cennini risalente al 1300 (solo su tavola, con una preparazione della stessa e l'uso di un panno di lino incollato). Questa procedura si è usata fino al 1503. Perchè questa data? Perchè è il dipinto più antico che ho trovato io dipinto su tela da parte di Tiziano. Esistono dipinti di fine '400 di Raffaello e altri su tela ma erano prevalentemente usati come panni nelle processioni. A Venezia l'uso dell'affresco aveva problemi di umidità e i veneti pensarono bene di usare l'olio su tele grandi. Avevano bisogno, però, di un'imprimitura che potesse essere applicato alle tele e queste dovevano essere arrotolate perchè il dipinto veniva fatto in bottega su telaio mobile e poi arrotolato e trasportato in loco. Così come racconta Vasari si cominciò ad usare imimiture a base di farina, carbonato di calcio (e non più solfato di calcio ossia gesso).

Detto questo oggi su tela è preferibile usare un'imprimitura che non crepi facilmente come gesso acrilico, carbonato di calcio (che vendono i negozi di belle arti), imprimitura già pronte e così via.
Spero di aver chiarito i tuoi dubbi.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda Zephyrine » 15 giu 2013, 22:21

sasadangelo ha scritto:L'imprimitura con gesso di Bologna e colla coniglio si può dare sia su tele grezze come fatto da me sia su tela già preparata.

Secondo me sarebbe da evitare sulle tele già preparate perché hanno di sicuro una preparazione universale acrilica che poco si lega con i prodotti più "naturali" che vogliamo metterci sopra.
Se vi interessa io uso sempre la classica proporzione di 1:7 per preparare il gesso, ma lo uso solo su tavola, mentre per l'apprettatura della tela grezza il rapporto che uso è di 1:20 e poi sopra passo l'imprimitura ad olio già pronta. E vi consiglio pure di filtrare sempre la colla prima di usarla per togliere tutte le impurità che potrebbero mescolarsi al gesso generando dei grumi. E la colla tipo zucchero è più purificata e di solito la si usa per la doratura o lo stucco da restauratori.

@ Salvatore - non vorrei essere OT, ma scorrendo i commenti del tuo articolo sul blog, ho visto l'ultimo in cui si chiede, cito:

"10. gianartista Scrive:
febbraio 28th, 2013 at 02:28

Anni fa apprettavo le tele di lino in questo performante modo.
Il rapporto 1 a 15 è perfetto.
Se la colla è troppa tende a tirare la tela deformandola,
se è poca perde l’effetto da turapori.
Ma c’era un problema
Montavo la tela su un costoso telaio in metallo che mi aveva
regalato un amico restauratore.
l’unica volta che provai ad apprettare la tela montata su un normale
telaio in legno, la tela si incollò sul telaio, attraversando i pori della tela.
Come hai risolto il problema nella foto di esempio?"


È la prima volta che leggo di un problema simile e sinceramente non mi era mai nemmeno venuto in mente. Io uso telai col bordino rialzato, sarà per quello che non ci si è mai incollata la tela? Ora te lo chiedo pure io, tu cosa hai usato? :?:
Avatar utente
Zephyrine
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1215
Iscritto il: 19 lug 2011, 11:01
Ha ringraziato: 12 volte
Stato ringraziato: 106 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda Gaiden » 15 giu 2013, 22:32

Editato per non incrementare chiacchericcio
Ultima modifica di Gaiden il 04 lug 2013, 09:34, modificato 1 volta in totale.

www.alfioraciti.com
Avatar utente
Gaiden
Utente
Utente
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 09 apr 2011, 14:01
Località: Acireale
Ha ringraziato: 4 volte
Stato ringraziato: 9 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda sasadangelo » 16 giu 2013, 00:22

Non voglio sembrare insistente ma funziona anche su tela già preparata.
Ad ogni modo io suggerisco, se possibile, di evitarlo del tutto e usare gesso di bologna e colla coniglio solo su tavola.
Edo provò la stessa ricetta sul Canestro di Frutta e mi riferì che non ebbe problemi di spaccatura.
Personalmente ho notato che le crepe su tela possono verificarsi solo se lo strato e molto spesso. Basta verificarlo premendo da dietro con il pollice.
Il gesso acrilico è elastico e non si spacca, il gesso di Bologna+colla si.
Inoltre, se non si ha necessità di dipingere su telaio a parte per poi rimentarlo su telaio definitivo allora è un punto a favore della soluzione gesso bologna+colla su tela.

Riguardo al commento io non ho usato telaio a parte e poi incollaggio su nuovo telaio. Io ho usato una tela già montata su telaio. Su quella tela diedi un paio di mani non troppo spesse e premendo da dietro con il pollice non si spaccava il gesso. Non provai ma sono convinto che se avessi premuto forte avrebbe ceduto. Ho ancora quella tela, farò una prova.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda Gaiden » 16 giu 2013, 08:20

Editato per non incrementare chiacchericcio
Ultima modifica di Gaiden il 04 lug 2013, 09:35, modificato 1 volta in totale.

www.alfioraciti.com
Avatar utente
Gaiden
Utente
Utente
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 09 apr 2011, 14:01
Località: Acireale
Ha ringraziato: 4 volte
Stato ringraziato: 9 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda vasco » 16 giu 2013, 19:03

Ciao a tutti.Non dimentichiamo la regola d'oro ,l'olio si puo' mettere sull'acrilico, l'acrilico su olio no.La stessa cosa vale per la vinavil,oppure prodotti preparati con acqua.Io quando mi capita di ridipingere su un mio vecchio dipinto,faccio una mano di grigio neutro piu' o meno mezzotono in base al dipinto da fare,lo passo con 3 parti di dammar o mastice 5 di trementina lascio asciugare e' poi e' pronto.Io per le tavole sconsiglio il gesso acrilico, perche' se non passato bene a lungo andare si possono formare delle crepe,la cosa migliore e' partire con una miscela di acqua ,vinavil, gesso e fare tre o quattro mani aggiungendo sempre di piu' vinavil e' gesso in poche parole un grasso su magro.La tavola o compensato preparata come spiegato, resiste l'umidita' la cosa peggiore per l'olio e per il legno e' la durata sara' maggiore.
//www.flickr.com/photos/95465114@N02/
vasco
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 622
Iscritto il: 10 lug 2011, 20:53
Ha ringraziato: 27 volte
Stato ringraziato: 41 volte
Contributo: n/a
Bonus: 3

Re: Imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda Zephyrine » 16 giu 2013, 22:10

@ Salvatore - non sei affatto insistente, però secondo me, se vogliamo tenere conto anche di garantire una durata ai nostri lavori, sarebbe sempre meglio adottare un metodo classico e ben rodato, senza creare miscugli particolari. Ovvio che certi miscugli potrebbero funzionare meglio dei classici, ma non ne abbiamo la sicurezza. Per il resto vale tutto quello che hai già scritto e grazie per aver risposto alla mia curiosità.

Gaiden ha scritto:colgo l'occasione per chiedervi qualcosa sull'imprimitura a pomice finissima. L'ho vista in un negozio di belle arti, prodotta da Pebèo. Avrebbe senso usarla su tavola?

Avrebbe senso considerando quello che vorresti farci. Io l'ho sempre usata per scopi più decorativi anche preparandomela da sola, se tu vuoi usarla per i pastelli penso vada benissimo dato che è una delle classiche imprimiture per quella tecnica e te la potresti anche colorare in fase di stesura per avere già una cromia di base adatta a quello che vuoi fare.

vasco ha scritto:Io per le tavole sconsiglio il gesso acrilico, perche' se non passato bene a lungo andare si possono formare delle crepe,la cosa migliore e' partire con una miscela di acqua ,vinavil, gesso e fare tre o quattro mani aggiungendo sempre di piu' vinavil e' gesso in poche parole un grasso su magro.

Però anche con la miscela da te descritta si potrebbero avere problemi se gli ingredienti non sono ben dosati. La cosa più importante per il gesso acrilico è non darlo troppo a spessore, tirarlo bene e fare asciugare alla perfezione tra una mano e l'altra. Anzi, io lo consiglierei più per le tavole che per le tele proprio perché il supporto più rigido dà più stabilità, poi è scontato che data la sua elasticità è ottimo anche per tela.
Avatar utente
Zephyrine
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1215
Iscritto il: 19 lug 2011, 11:01
Ha ringraziato: 12 volte
Stato ringraziato: 106 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Imprimitura: problemi di adesione.

Messaggioda Gaiden » 16 giu 2013, 22:24

Editato per non incrementare chiacchericcio
Ultima modifica di Gaiden il 04 lug 2013, 09:35, modificato 1 volta in totale.

www.alfioraciti.com
Avatar utente
Gaiden
Utente
Utente
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 09 apr 2011, 14:01
Località: Acireale
Ha ringraziato: 4 volte
Stato ringraziato: 9 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Prossimo

Torna a Pittura ad Olio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite