Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Olio. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda Renoil L. » 22 lug 2013, 18:43

Dalla stampa odierna apprendo che questo dipinto sotto postato è stato aggiudicato nella recente asta ad un acquirente italiano per la cifra di 43,8 milioni di dollari.
Premesse le mie scarsissime doti di pittore e ancor più di critico d’arte, mi rivolgo a tutti voi amici amanti dell’arte per chiedere se fra voi ci sia qualcuno che possa aprirmi gli occhi su questa opera affinchè anche il sottoscritto possa apprezzarne i suoi valori intrinseci ( non in termini di dollari !!!)
Luigi
Allegati
Newman.jpg
Newman.jpg (20.09 KiB) Osservato 2740 volte
Avatar utente
Renoil L.
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 12 nov 2012, 16:48
Ha ringraziato: 61 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda kiki » 22 lug 2013, 19:05

No comment !!!!!!!!!!!! :evil:
Cinzia
http://www.flickr.com/photos/cinzia60/


" Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre , ma nell'avere nuovi occhi . "
Marcel Proust .
Avatar utente
kiki
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 2513
Iscritto il: 17 dic 2011, 14:08
Località: Torino
Ha ringraziato: 202 volte
Stato ringraziato: 149 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda walter.cozzoli » 22 lug 2013, 19:25

Renoil mi sa che vuoi burlarti di noi.Lo sai che è come la cacca d.artista
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda EnricoF » 23 lug 2013, 08:46

Concesso e non ammesso (come diceva Totò) :lol: , che l'artista sia un novello Michelangelo o Leonardo, inteso come livello di levatura artistica, e riconosciuto come il nuovo profeta dell'arte mondiale... Sul mio onore, non comprerei mai un'opera simile che non trasmette uno straccio di emozione, se non una vaga rassomiglianza con una finestra sul un cielo (forse) alla Matisse...
Sto sicuramente invecchiando e non riesco più a capire il nuovo progresso. Ai posteri l'arduo giudizio!
Enrico.
Chi lavora con le mani è un operaio. Chi lavora con le mani e con la testa è un artigiano. Chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista. ( San Francesco d'Assisi ).
http://www.flickr.com/photos/enrico-fiorentini/sets/
Avatar utente
EnricoF
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1278
Iscritto il: 08 dic 2011, 20:39
Località: Roma
Ha ringraziato: 86 volte
Stato ringraziato: 117 volte
Contributo: n/a
Bonus: 6

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda grigio » 23 lug 2013, 10:30

Se penso che Michelangelo ha fatto uno sforzo immane di fatica e di ingegno per fare la cappella sistina......no no meglio che taccio. :D :evil:
Avatar utente
grigio
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 31 mag 2011, 09:14
Località: Prov. di Caserta
Ha ringraziato: 43 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda Renoil L. » 23 lug 2013, 10:42

walter.cozzoli ha scritto:Renoil mi sa che vuoi burlarti di noi.Lo sai che è come la cacca d.artista

Caro Walter
Non mi permetterei mai di burlarmi dei miei amici del Forum
.Forse il mio discorso voleva essere un po’ provocatorio e soprattutto un invito alla meditazione sulle anomalie dell’arte moderna.
Infatti tu ,Cinzia , Enrico e Giuseppe siete andati proprio in quella direzione.
Ricordo che in gioventù mi capitò di leggere un passo, mi sembra di Dostoevskij , che diceva all’incirca così : “ una volta quando davanti ad una opera d’arte una persona diceva di non capirci niente era segno di ignoranza, oggi invece direi che potrebbe trattarsi del contrario “ ( Inciso : se qualcuno si fosse imbattuto in questo scritto , mi farebbe cosa gradita se mi fornisse elementi più precisi per individuare correttamente la fonte)
Riferendomi ad Enrico vorrei aggiungere che non sei l’unico a sentirti vecchio ed aver difficoltà a capire questi artisti, sei in buona e numerosa compagnia..
Io ritengo che in questo ultimo secolo nel campo della scienza e della tecnologia si siano fatti grandi passi avanti m mentre sul versante umanistico si sia rimasti al palo , al limite girandogli un po’ intorno .
Luigi
Avatar utente
Renoil L.
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 12 nov 2012, 16:48
Ha ringraziato: 61 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda walter.cozzoli » 23 lug 2013, 12:23

Amici miei ma perchè volete sforzarvi di capire a tutti i costi. Non capite che é solo una truffa messa in atto da compiacenti mercanti per trasformare la m. . . in oro. La cosa grave e che ci riescono basandosi sulla superbia e ignoranza dell'essere umano. Io li manderei tutti in galera e butterei la chiave.
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda Dom » 23 lug 2013, 23:25

Immagino che l'opera d'arte in questione sia una tela di Yves Klein, magari per scoprire i valori intrinseci di questo monocromo potrebbe essere utile informarsi sulla ricerca e sul pensiero di questo artista considerato da molti critici una personalità di rilievo nell' arte del 900.. Aldilà della ricerca personale degli artisti e degli esiti che questa produce, la cosa che mi lascia perplesso e sconcertato più di tutte non è il fatto che un artista si mette a dipingere tele blu, gialle o verdi, ma che ci sono critici e pubblico pronti a gridare al capolavoro, alla rivoluzione, e gente disposta a spendere cifre inimmaginabili per cose del genere.. personalmente nonostante i miei sforzi e l'attenzione rivolta agli artisti contemporanei non sono mai riuscito a capire e ad apprezzare la maggior parte dei lavori artistici del 900. Credo che la maggior parte del valore di opere come questa siano da attribuire a pensieri filosofici e a concetti astratti. Dietro al semplice gesto di Fontana di tagliare una tela si apre un universo concettuale, la maggior parte dell' 'arte moderna non è più una cosa che si apprezza esteticamente e sentimentalmente ma con il pensiero astratto, e qui mi sorge il dubbio se si debba chiamare ancora arte, e qui nascono le mille incomprensioni riguardo alle opere del 900. Il prezzo esorbitante di opere del genere credo che sia in balia delle speculazioni del mercato dell'arte e soprattutto dell'ignoranza degli acquirenti..ma qui si apre un mondo a parte!
Dom
Utente
Utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 23 giu 2013, 22:52
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 1 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda Renoil L. » 24 lug 2013, 22:11

Dom ha scritto:Immagino che l'opera d'arte in questione sia .........
........... qui mi sorge il dubbio se si debba chiamare ancora arte, e qui nascono le mille incomprensioni riguardo alle opere del 900. Il prezzo esorbitante di opere del genere credo che sia in balia delle speculazioni del mercato dell'arte e soprattutto dell'ignoranza degli acquirenti..ma qui si apre un mondo a parte!


L’opera in questione è di Newman Barnett come indicato in calce all’immagine sopra postata. Comunque , come tu dici , l’autore conta poco in quanto il nostro discorso va “ aldilà della ricerca personale degli artisti …” poiché anche il sottoscritto molto spesso non riesce ad apprezzare molte di questo opere di arte moderna. Ci imbattiamo sempre più spesso su filoni artistici dalle grandi paroloni: arte concettuale , minimale, pop , narrativ ,povera ecc.ecc. tutte rivolte a cercare di scandalizzare e il cui risultato molto spesso è la mistificazione dell’arte. Giustamente tu ti chiedi se tutto questo può chiamarsi arte. Ma....!!! Non sono all’altezza di rispondere a questa domanda , ma forse penso che dobbiamo ancora aspettare prima di trovare il “bambino” che grida ai quattro venti che il re è nudo !! E allora la speculazione così florida su questo mercato tirerà le sue somme!!??.
Luigi
Avatar utente
Renoil L.
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 12 nov 2012, 16:48
Ha ringraziato: 61 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Prezzi da capogiro per l'arte moderna

Messaggioda Dom » 25 lug 2013, 21:43

Luigi la domanda che ti poni credo che si lega bene a due grandi questioni: cosa è arte e cosa non lo è? e la questione del valore economico di un'opera..ossia come quantificare in denaro la ricerca e l'attività di un artista.. sono problemi attuali che interessano in primo luogo gli artisti e il mondo dell'arte, anche se forse è proprio il mercato più spietato, privo di gusto e di scrupoli a farla da padrone e a dettare le sue leggi. Ripercorrere i grandi capolavori dell'arte classica e moderna in relazione alla società in cui nacquero potrebbe essere uno spunto per cercare di comprendere questo complesso e contraddittorio presente..mi viene da pensare ad esempio ai capolavori del rinascimento e alle meccaniche del mecenatismo: gli artisti ( ai tempi ricordiamoci che erano artigiani di bottega con un umile status sociale) crearono opere immense con lo scopo preciso di abbellire ed aumentare il prestigio delle corti di illuminati mecenati; venivano remunerati degnamente dai loro protettori, ma ancora non c'era quella visione moderna del genio, dell'artista "superstar provocatore" che tanto va di moda oggi.. con l'ottocento ( permettetemi questo salto temporale dato che le meccaniche di committenza resistono durante il 600, 700 in cui i grandi artisti in generale avevano comunque un appoggio offerto da committenti più o meno raffinati che finanziavano le loro opere) avvengono grandi stravolgimenti, nasce la figura del critico d'arte moderno, del genio incompreso ( penso a van gogh che dopo una vita da disperato, senza pubblico e critica che lo riconosce, oggi è uno degli artisti più di moda) e un'esplosione di varie sperimentazioni artistiche che fanno da preludio al 900. Arrivando a questo secolo "maledetto" il 900 che ci interessa credo che ormai il ruolo giocato dai critici d'arte sia fondamentale per la notorietà degli artisti, l'arte pare che non abbia più una strada affine alla crescita dello spirito( intesa nel senso più ampio e vario del termine e non come semplice retorica o romanticismo), ma sia limitata in gran parte allo scandalo, alla provocazione e mistificazione come tu Luigi fai notare. I tempi sono cambiati, bisogna accettare questa cosa, ma accettare un cesso appeso al muro di un museo questo non lo tollero( non pensate a Duchamp, pensate a tutti gli altri cessi che ci sono nei musei che vengono quotati decine di migliaia di euro e che fanno la storia dell'arte odierna!!) e così torno al punto di partenza, oggi l'arte è sempre più legata ad un mercato malato, fatto di gente che ha già il portafoglio gonfio e che vuole gonfiarlo ancora di più, è quello l'ostacolo più grande per l'artista di oggi che è in balia di gente che di arte non si intende e va incontro ad un pubblico ineducato e ad un profitto assicurato. PS non ho la minima pretesa di fare un riassunto della storia arte in due righe e forse ci saranno commenti sulle mie generalizzazioni. Volevo dare uno spunto di riflessione, per la mia modesta esperienza di giovane studioso ed appassionato d'arte, credo che se aspettiamo come dici tu Luigi il bambino che dica a tutti che il re è nudo, possiamo aspettare ancora per molto, dato che una singola personalità o un movimento ristretto di persone possa fare ben poco a riguardo. Penso che l'unica cosa che potrà fare luce sul presente sia il tempo, un tempo che forse riuscirà a comprendere i limiti ed i problemi della nostra epoca e forse riuscirà a dare una risposta alle mille domande che ci poniamo sull'arte contemporanea. Nel presente credo che siamo solo noi artisti a poter dire NO ad i vari scempi che ci troviamo davanti e a proporre un'alternativa migliore alla maggior parte degli insulti all'Arte che sono in circolazione. Buona onestà artistica a tutti!!
Dom
Utente
Utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 23 giu 2013, 22:52
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 1 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Prossimo

Torna a Pittura ad Olio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti