Come conservare i colori?

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Olio. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Come conservare i colori?

Messaggioda sasadangelo » 24 dic 2011, 10:44

Ciao,
allora dico subito che Marco Maria Fenocchio la sa lunga. Ho sperimentato il suo metodo di conservazione dei colori ed è eccezionale:
http://www.disegnoepittura.it/materiali ... estri.html
dopo oltre un mese i colori sono perfetti.

Diciamo che il metodo di conservazione migliore in assoluto in termini di durata è il tubetto.
La pallotta, invece, ha il vantaggio che non devi preparare tanto colore.

Non è un metodo alternativo alla bacinella o al foglio di alluminio, ma è complementare. Cosa intendo? Allora la procedura richiede un pò di tempo quindi è impensabile farla ad ogni sessione di pittura. Questo metodo credo ha senso su quadri grandi e complessi (es. quello che sta facendo Walter) in cui all'inizio della prima sessione mescoli i colori che ti servono lungo tutto l'arco del dipinto e li conservi.

Ha anche il vantaggio che il colore uscendo dal forellino lo dosi meglio di quello dei tubetti.

Capiamoci, se si deve fare un underpainting in terra d'ombra tipo quello che sta facendo Walter e sai già che ci metterai due o tre giorni non vale la pena fare le pallotte. Se prevedi di farlo solo nei weekend allora si perchè se ad esempio ci lavori 3 weekend il colore nella pallotta ti dura sicuramente.

Quindi regole auree per usare questo metodo:

1. Non è alternativo a bacinella o foglio alluminio ma è complementare.
2. Va fatto solo una volta all'inizio della prima sessione.
3. Va fatto solo se si prevede che l'esecuzione di un quadro dura per più settimane.
4. Serve a confezionare solo poche tinte di base da usare nel corso del dipinto per evitare di rimescolarle ogni volta.

Quando si confezione la pallotta se si strizza bene si riesce a far uscire l'aria ecco perchè dura tanto tempo. Inoltre, una volta fatto il buchino con l'ago io non l'appogerei con la base in un contenitore come fa Marco, ma userei un pò di scotch di carta quello giallo da fissare alla base dopo aver fatto uscire una quantità infinitesimale di colore. Questo dovrebbe evitare che entri nuova aria o ne entri troppa. Se lo scotch è più largo della base lo si leva facilmente. Lo scotch non va avvolto attorno alla pallotta ma tenuto aperto.

La bacinella nel breve periodo credo sia meglio del foglio di alluminio, soprattutto se dipingi più giorni consecutivi. Il motivo è ovviamente che l'aria non entra.
Questi sono i risultati per ora dei miei esperimenti.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda Marco Fenocchio » 26 dic 2011, 17:30

Sono riuscito a trovare una connessione (provvisoria) e sono contento che il metodo di conservazione e uso dei colori a olio, impiegato dai pittori d'un tempo, funziona anche colla membrana di plastica trasparente gettata dai supermercati. Detta così, sembrava una cavolata ma bisogna considerare che è un metodo "casalingo", economicissimo, facile con un pò di pratica e non destinato alla conservazione per anni, ma per 2 mesi si. Devo precisare alcune cose da fare: Accertarsi che i fogli ritagliati non siano fallati o forati; devono essere puliti, io li lavo nell'acqua e li asciugo. Conviene prepararsi un pò di questi fogli e metterli in una busta col rocchetto di filo forte(quello rosso per le bordure dei jeans), d'averli pronti subito all'occorrenza. Si potrebbe tentare di allungare il tempo di conservazione delle pallotte piene di colore e non forate, immergendole in acqua e al buio, purchè la pasta di colore non contenga additivi essicanti e vernici ma semplicemente pigmento e olio. Non ho mai provato, dubito che durino un anno. Bisogna tener conto che i fogli di plastica resistenti, sottili e morbidi, adatti a questo uso sono di Polietilene (credo) e forse contengono degli additivi che a lungo andare rendono questo materiale un pò permeabile all'olio, compromettendone la lunga conservazione. Comunque è giusto il consiglio di Salvatore di proteggere il foro dall'aria con un adesivo, o anche forando con una punta di stuzzicadenti e lasciandovelo a mò di tappo? Il sistema dei tubetti di metallo andrebbe bene a condizione di possedere un'attrezzatura adeguata. Magari anche una piccola macina-impastatrice per colori, in modo da fabbricarsi i colori a olio partendo dai migliori pigmenti in polvere ancora reperibili, nonchè gli olii di prima qualità. Dico questo perchè ho visto un colorificio che fa fare una serie di colori a olio col proprio marchio da un laboratorio artigiano, probabilmente. L'assurdo è che sono colori di bassa qualità uso studio. Che senso ha?
Marco Fenocchio
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 10 lug 2011, 18:09
Ha ringraziato: 29 volte
Stato ringraziato: 31 volte
Contributo: n/a
Bonus: 8

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda Marco Fenocchio » 26 dic 2011, 18:54

Ma si, Walter. Questa settimana il "Vuoto"dovrebbe finire con la connessione ottica, spero. Intanto son riuscito a intervenire sul Forum con la faccenda della conservazione. Magari qualcuno che ha letto e ha tanto denaro da perdere viene invogliato a realizzare un laboratorio di produzione degli "Autentici colori impiegati dagli antichi maestri" in vendita in rete presso D&P. Ad uso di pittori accademici, copisti e falsari!
Marco Fenocchio
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 10 lug 2011, 18:09
Ha ringraziato: 29 volte
Stato ringraziato: 31 volte
Contributo: n/a
Bonus: 8

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda edotp » 26 dic 2011, 19:09

Ben tornato Marco :-) anche da parte mia! Comunque il metodo da te descritto l'ho provato anche io, però ho utilizzato la pellicola trasparente piegata in due e il colore mi è durato per due settimane, dopodichè l'ho terminato. Dalla consistenza che aveva il colore l'ultimo giorno che l'ho utilizzato, secondo me, poteva durare ancora un'altra settimana)
Avatar utente
edotp
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09 apr 2011, 23:07
Località: Trapani
Ha ringraziato: 5 volte
Stato ringraziato: 48 volte
Contributo: n/a
Bonus: 10

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda walter.cozzoli » 27 dic 2011, 08:29

Marco non ho capito ancora, quale tipo di pellicola usare, quella alimentare per caso?
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda sasadangelo » 27 dic 2011, 09:46

Ben tornato Marco :-) anche da parte mia! Comunque il metodo da te descritto l'ho provato anche io, però ho utilizzato la pellicola trasparente piegata in due e il colore mi è durato per due settimane, dopodichè l'ho terminato. Dalla consistenza che aveva il colore l'ultimo giorno che l'ho utilizzato, secondo me, poteva durare ancora un'altra settimana)
Edo credo la fase delicata sia la chiusura. Io credo di averla chiusa bene nel momento in cui chiuso il colore ho cominciato a girare la pallotta intorno allo stelo. Ad un certo punto un pò di colore va nello stelo. Credo che a quel punto tutta l'aria sia uscita. Poi si lega come spieg Marco nell'articolo a due mandate.
A me dopo 1 mese e una decina di giorni è ancora perfetto.

Marco non ho capito ancora, quale tipo di pellicola usare, quella alimentare per caso?

Ciao Walter, rispondo per ora io visto che Marco è ancora a mezzo servizio :-)
Marco sconsigliava la pellicola da cucina. Troppo sottile. Si rischia di strappara quando si fa il foro.
Invece, se prendi ilfoglio di plastica che avvolge la carta igienica o i tovaglioli di carta è più resistenti. Basta dire allapropria moglie o mamma di metterlo da parte.

Per il tuo dipingere quotidiano credo che la bacinella con vetro e colori a olio sia il metodo preferibile tra una sessione e un'altra. Questo metodo potresti usarlo all'inizio della prima sessione per preparare quei pochi colori di base che serviranno nell'arco dell'intero dipinto.

Come dice Edo la difficoltà è regolarsi quanto colore preparare. Deve essere tanto.

Inoltre, ultimo suggerimento. Si usi un coperchio dei contenitori di plastica circolare bello grande (deve essere 15 20 cm di diametro ... non tagliare piccoli cerchi perchè poi si ha difficoltà a metterci il colore ... la prima volta ho fatto quest'errore). Tracci il cerchio e lo tagli. Ne prepari una ventina e te li conservi per quando servono.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda Marco Fenocchio » 27 dic 2011, 18:19

Ora ho la connessione continua. Vi spiego alcuni dettagli sul modo pratico di confezionare i colori in quelle pallotte. L'unica cosa che le differenzia da quelle usate dai pittori antichi è la membrana di plastica invece di quella animale. Si vede l'esempio nelle illustrazioni in pittura dell'enciclopedia di Diderot e D'Alembert. Non erano molto grandi, come una pallina da ping-pong al massimo, o più piccole. Non è necessario che i dischi da riempire siano perfettamente ritagliati, quando si chiudono come fosse una caramella e si fa la prima legatura con 2o3 giri di filo ben stretto, se il pezzo di plastica che spunta è irregolare, troppo lungo, troppo massiccio e imbroglia ripiegarlo per fare la legatura di sicurezza (può aprirsi se si fa una sola legatura quando si preme), se ne taglia via il troppo. Anche quando è fatta la legatura finale, si ritaglia l'eccedenza laterale di plastica. Conservati al buio (perchè trasparenti e la luce è seccativa), durano un bel pò. Ripeto che è un modo casalingo ed economico per avere gia fatte delle tinte composte alla propria necessità come p. es. le tinte base della carnagione. Vanno abbastanza bene gli imballaggi dei pacchi di carta igienica buttati dai supermercati. Non sono facilissime da confezionare senza un aiuto, ma ci sono riuscito io impiegandoci del tempo e 4o5 imprecazioni. Ho pensato ad altri metodi ma non sono così pratici. I tubetti, oltre il costo, sono difficili da riempire e non sono recuperabili. I vasetti col coperchio contengono aria, se si mette acqua molti colori patiscono. Non ho trovato di meglio.
Marco Fenocchio
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 10 lug 2011, 18:09
Ha ringraziato: 29 volte
Stato ringraziato: 31 volte
Contributo: n/a
Bonus: 8

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda robertosavini » 28 dic 2011, 17:57

Marco Fenocchio ha scritto:Grazie per la buona accoglienza! Adesso, il problema non è più come conservare i colori, ma come farli andare, usarli. Cioè, cosa dipingere quando manca l'idea e si ha paura della tela vuota?

Per quanto mi riguarda il problema è tradurrre su tela alla meno peggio delle belle idee che restano tali! ;)
Roberto
Avatar utente
robertosavini
Utente
Utente
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 29 ago 2011, 20:11
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda sasadangelo » 30 dic 2011, 09:25

Nuovi esperimenti nuove info
allora gia detto che la bacinella con acqua e la piu veloce
e comserva meglio i colori. L unico metodo che compete
in velocita e il foglkl alluminio ma non conserva i colori
allo stesso modo.

Ho tenuto dei colori in acqua x 5 giorni.
Dopo 5 giorni erano ancora usabili e non in parte secchi come alluminio
Pero non erano freschi come il primo giorno o dopo
1 o 2 giorni.
Forse e quel patire che dice marco.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Come conservare i colori?

Messaggioda walter.cozzoli » 30 dic 2011, 11:16

Pero non erano freschi come il primo giorno o dopo
1 o 2 giorni.

Io non l'ho fatto , ma se dopo 5 giorni li rinfreschi con una goccia di olio, forse durano altri 5 giorni, occorre provare
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Prossimo

Torna a Pittura ad Olio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti