Tela o mdf ?

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Olio. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Tela o mdf ?

Messaggioda Pinturicchio » 02 mag 2012, 20:58

Chiedo a tutti gli artisti di questo forum quale materiale preferisco ed eventualmente pregi e difetti dell'uno e dell'altro e sopratutto come eseguono una buona imprimitura e imprimatura. Grazie
Umberto
Si può essere felici solo se si è pittori
Joaquín Sorolla
Pinturicchio
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 664
Iscritto il: 09 apr 2011, 13:15
Ha ringraziato: 3 volte
Stato ringraziato: 17 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda Yamadori » 03 mag 2012, 10:25

Parlavo di questo con Antau in un suo topic sul Paesaggio, con l'imprimitura ho dei problemi, pur seguendo la giusta procedura con gesso acrilico e carta vetrata non riesco ad ottenere una superficie perfettamente liscia... ho provato anche con la cementite, forse un poco meglio ma non più di tanto.
Io per il mio modo di dipingere come supporto preferisco la tela, per come "risponde" alle mie pennellate, inoltre per come faccio io l'imprimitura ho l'impressione che il colore sulla tavola venga assorbito, non so se è un problema mio, comunque se ho tra le mani una tavola non disdegno.
Avatar utente
Yamadori
Utente
Utente
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 11 apr 2011, 08:07
Località: Crema (CR)
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 4 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda kiki » 03 mag 2012, 10:56

Anche a me succede che con l'imprimitura a gesso ( che ho scoperto con" frutta e calici "e che applico con pennello , asciugo con fon e carteggio , questo per tre volte) il colore assorbe troppo ,mi hanno detto che forse ho usato un gesso sbagliato ( ma io nel negozio di belle arti ho chiesto gesso acrilico :? )comunque non ho ancora abbastanza esperienza per dire con quale supporto mi trovo meglio ...sono ancora in via di sperimentazione :D
L'imprimatura la faccio con una terra di siena o d'ombra molto diluita con la trementina :roll:
Cinzia
http://www.flickr.com/photos/cinzia60/


" Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre , ma nell'avere nuovi occhi . "
Marcel Proust .
Avatar utente
kiki
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 2513
Iscritto il: 17 dic 2011, 14:08
Località: Torino
Ha ringraziato: 202 volte
Stato ringraziato: 149 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda walter.cozzoli » 03 mag 2012, 11:28

Nel mio " Dipingere insieme" dell'anno scorso, vi avevo mostrato 2 filmati:

1-TELA http://www.youtube.com/watch?v=cRWT7819R4A

2- MDF http://www.youtube.com/watch?v=kxt_CvyA9t0

Queste sono, secondo me le metodiche, con l'MDF non occorre gesso, perchè il gesso serve solo a livellare la "texture" della tela, l' MDF è già super liscio.
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda antau » 03 mag 2012, 11:42

walter.cozzoli ha scritto:Nel mio " Dipingere insieme" dell'anno scorso, vi avevo mostrato 2 filmati:

1-TELA http://www.youtube.com/watch?v=cRWT7819R4A

2- MDF http://www.youtube.com/watch?v=kxt_CvyA9t0

Queste sono, secondo me le metodiche, con l'MDF non occorre gesso, perchè il gesso serve solo a livellare la "texture" della tela, l' MDF è già super liscio.


Quello che posti sull'MDF è un metodo che funziona certamente. Ma se vuoi il fondo bianco, solo con vinavil non lo ottieni. E il fondo bianco in molti casi è un aiuto per avere tinte brillanti o anche solo per vederle meglio una volta stese. Ma chiaramente questo è soggettivo.
Personalmente uso il gesso acrilico molto diluito e non ho problemi di assorbimento di colore, di certo non più di una tela; preferisco questo supporto perchè è più rigido, non asseconda la pressione del pennello e mi permette un maggiore controllo della pennellata.
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda tiziana » 03 mag 2012, 14:11

io h sposato l'mdf... grazie all'esperienza con frutta e calici, l'unica mia paura (che vi confermerò tra qualche anno ) è la resistenza del pannello all'umidità, ma forse è un preoblema che non esiste, se tenuto bene, credo, se considerate che 15 anni fa ho fatto un dipinto su cartoncino ed è ancora vivo e vegeto....
l'mdf mi piace molto, perchè liscio, e si adatta molto bene alla mia "mano"

per antau in riferimento al colore dell'mdf tempo fa ho trovato un post sul sito equilibriarte che parla proprio della preparazione dell'mdf una è la seguente :

Imprimitura magra moderna

Con questo termine io intendo un'imprimitura ottenuta con una colla a freddo, in genere Vinavil. Se si desidera avere una colla "a freddo" più specifica, si può utilizzare qualsiasi legante acrilico/vinilico (paraloid B.67 o altro conglutinante sintetico), ma il classico Vinavil va benissimo, a patto di diluirlo. In un normale bicchiere (quelli alti più o meno 10 cm. con un diametro di circa 7) mettete un dito di Vinavil - circa 1,5 cm. - e poi acqua fino a riempire il bicchiere. Agitate bene. Stendete la colla su una facciata, poi sul retro. Fate presto e usate un pennello molto largo, perché asciuga velocemente. Poi, una volta asciutta la tavola, alla stessa colla diluita aggiungete un riempitivo (gesso, calce, talco o quello che vi pare), e mescolate a lungo, fino ad ottenere la completa fusione degli ingredienti. Se è troppo densa, aggiungete acqua. Se trovate che asciughi troppo velocemente, aggiungete glicerolo. Se non vi piace il colore spento di questa imprimitura, aggiungete pigmento bianco.Allora, per evitare qualsiasi microcrepa nell'imprimitura (punto di accesso dell'umidità), si può variare la quantità di gesso prevista dalla ricetta tradizionale. In pratica la si dimezza, sostituendo il 50% mancante con calce spenta in polvere. Questa accortezza fa si che la rigidità tipica del solo gesso (che in genere viene addolcita con del glicerolo f.u.) venga aggirata dalla presenza della calce, la quale è molto più elastica e duttile. A piacere, se si preferisce, si può anche aggiungere un po' di pigmento bianco di titanio, così da avere una superficie molto bianca.
Un isolamento accettabile si ottiene stendendo da 4 a 6 mani di imprimitura, sul fronte e sul retro.

tiziana
Avatar utente
tiziana
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 18 lug 2011, 16:35
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 7 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda kiki » 03 mag 2012, 14:27

Nel frattempo mi è passata la voglia di dipingere :lol: Naturalmente scherzo Tiziana , però mi sembra un procedimento un po' complicato e lungo no? non si fa prima a passare il gesso acrilico , che è bianco , sull'mdf :?: :roll:
Cinzia
http://www.flickr.com/photos/cinzia60/


" Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre , ma nell'avere nuovi occhi . "
Marcel Proust .
Avatar utente
kiki
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 2513
Iscritto il: 17 dic 2011, 14:08
Località: Torino
Ha ringraziato: 202 volte
Stato ringraziato: 149 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda EnricoF » 03 mag 2012, 14:40

Recentemente ho dato retta al "mio" Ferramenta (inteso come il proprietario del negozio di ferramenta e colori vicino casa). Come da Lui consigliato ho passato sulle due facce dell'MDF il fissativo per pittura murale, diluito il 20% in più delle indicazioni. Una volta asciutto ho passato una mano di tinta lavabile bianca, sempre sulle due facce. La prima mano diluita il 20% in più delle indicazioni. La seconda mano, solo sulla superficie da dipingere, a diluizione normale, come consigliato dal fabbricante. Una volta asciutta la superficie (circa quattro ore, per sicurezza sei, ma io l'ho fatto il giorno dopo) ho scartavetrato con carta vetrata finissima (220 o più fina). L'Mdf ha risposto benissimo, è venuto liscio come il marmo, e poco assorbente, in quanto si tratta di vernice lavabile. Certo, la durata è da verificare, ma se teniamo conto che queste vernici lavabili sono a base acrilica, penso di stare abbastanza sereno. E poi, chi vivrà, vedrà! :lol:
Enrico.
Chi lavora con le mani è un operaio. Chi lavora con le mani e con la testa è un artigiano. Chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista. ( San Francesco d'Assisi ).
http://www.flickr.com/photos/enrico-fiorentini/sets/
Avatar utente
EnricoF
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1278
Iscritto il: 08 dic 2011, 20:39
Località: Roma
Ha ringraziato: 86 volte
Stato ringraziato: 117 volte
Contributo: n/a
Bonus: 6

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda antau » 03 mag 2012, 15:22

Mah... io sono un po' pigro e non ho molto tempo. Il gesso acrilico è bell'e pronto in comodi vasetti di vetro; lo mescoli con l'acqua fino alla diluizione che desideri e lo spennelli sulla tavola. E la tenuta ormai è testata... il gesso acrilico tiene anche sul vetro :-) ... e se serve un fondo di un colore diverso dal bianco ci mescoli il colore che vuoi.
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Tela o mdf ?no

Messaggioda azapudda » 03 mag 2012, 16:39

io con l'mdf passato solo a vinavil non mi sono trovata bene,il colore non si aggrappava al supporto quindi è stato un inferno dipingere, invece con il gesso acrilico tutto ok, io lo passo con un rullino da pittore perché voglio una superficie uniforme senza i segni della pennellessa,poi scartavetro quel tanto che ci vuole senza esagerare col liscio....
Avatar utente
azapudda
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 306
Iscritto il: 28 nov 2011, 20:41
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 3 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Prossimo

Torna a Pittura ad Olio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite