Solitudine

Questo è il forum dedicato al tema del Ritratto indipendentemente dal medium utilizzato (acrilico, olio, acquarello, tempera, ecc.).

Re: Solitudine

Messaggioda grafite » 20 nov 2012, 17:26

tracolcino ha scritto: mi sono ispirato ad alcuni pittori del novecento come ad esempio Antonio Donghi. Secondo te, posso continuare a percorrere questa strada?


Non hai bisogno del permesso di nessuno per seguire la tua pista. Yoda direbbe "è nella ripetizione che la perfezione sta" ;) quindi continua a fare quadri e studi e vedrai che a un certo punto ti troverai nella tua giusta atmosfera. Cerca di non frequentare stereotipi, gioca con i paradossi ascolta il tuo inconscio, ricorda i tuoi giochi e le fantasie infantili.

Io guarderei (guarderei, non copierei) Chagal, I simbolisti, Il Doganiere Magritte e il nostro sublime De Chirico (ma anche il fratello Savinio), tanto per respirare un po' di atmosfera magica
Alessandro Pedroni
http://www.alessandropedroni.com - http://www.circolodarti.com
workshop, lezioni e corsi di disegno e pittura a Cagliari o via web
Avatar utente
grafite
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 787
Iscritto il: 05 apr 2011, 08:17
Località: Cagliari
Ha ringraziato: 30 volte
Stato ringraziato: 81 volte
Contributo: n/a
Bonus: 8

Re: Solitudine

Messaggioda antau » 21 nov 2012, 08:59

Mi infilo anche io tra i commentatori, un po' in ritardo ma non avevo visto il topic... mea culpa altrimenti sarei intervenuto prima(capito Carlo?... :-) )
Tutto sommato però è stato un bene perchè ho potuto leggere i commenti degli altri e affinare la mia opinione.
Parto dicendo che secondo me un quadro di questo genere non può essere guardato con occhio accademico(p.s.: che non ho!) ma va preso com'è. Io non sono d'accordo sui discorsi della luce e dei contrasti. Se fosse più contrastato come nell'esempio di Walter, ispirerebbe drammaticità ma secondo me questo quadro non deve (e non vuole?) essere drammatico ma deve esprimere una sensazione molto più sottile e sfumata. In questo senso, l'unica cosa che stona, secondo me è il pugno: io avrei evitato il pugno stretto e avrei lasciato la mano con una posizione più rilassata, meno rigida e più "abbandonata" perchè sarebbe stato molto più in tono con la composizione, l'espressività dei colori e il disegno della ragazza. Inoltre la scena ha qualcosa di metafisico e questo toglie naturalmente drammaticità al tutto; la metafisica non è fatta di sentimenti estremi e forti, contrastanti, ma da sensazioni stabili ed eterne, calme... quasi immobili.... per questo dico che non c'è bisogno di forti contrasti o di luci troppo evidenti.
Il quadro è assolutamente nello stile di Tracolcino, ci rivedo i colori delle sue nature morte e dei suoi paesaggi, e questo è assolutamente un bene perchè vuol dire che ormai ha trovato una sua strada, sempre migliorabile certo, ma l'ha trovata. Sono anche felice di vedere che ha portato a termine quello che voleva fare, questo "esperimento", e spero davvero che sia un inizio perchè a me pare che la riuscita sia buona. Non sarà un capolavoro, forse, ma è un'ottima base di partenza per iniziare a "creare", che poi è l'obbiettivo di tutte le arti. I mestieranti fanno i maestri d'orchestra e suonano solo musica di altri... gli artisti invece fanno nuove sinfonie (magari senza saper suonare la musica degli altri).
Termino dicendo semplicemente che il quadro mi piace così com'è; fossi in Carlo metterei la firma e passerei oltre.

Edit: aggiungo che in questo quadro c'è una diagonale spettacolare e un senso classico molto forte. Mi piace.
Ultima modifica di antau il 21 nov 2012, 10:15, modificato 1 volta in totale.
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Solitudine

Messaggioda tracolcino » 21 nov 2012, 09:51

Grazie Antonio, le tue parole sono per me come olio nel lume, riescono sempre, siano buone o cattive, a dare forza al mio carattere fragile. Nel disegno iniziale c'era il pugno che stringeva parte della veste perché pensavo di rappresentare una ragazza violata, poi il quadro ha preso un'altra piega ma quello è rimasto :D ed ora non me la sento di fare delle correzioni. Non so come mai quando cerco di correggere faccio piú danni che altro... :shock: :shock: :D
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Solitudine

Messaggioda antau » 21 nov 2012, 10:28

Be'... almeno servo a qualcosa visto che dipingo poco o nulla in questo periodo.... ho fatto una tavoletta con i pastelli ad olio ultimamente ma è improponibile... un esperimento di quelli da non far vedere... :-)
Comunque più lo guardo e più mi piace il quadro e ho individuato anche cos'è che mi piace nella composizione... nell'immobilità della scena ci sono delle linee che danno un gran ritmo; a parte la diagonale dei soggetti che è quella più evidente, c'è lo zig-zag del muro in basso e le linee verticali che partono dagli angoli che danno un ritmo molto armonico a tutto il quadro. Non so se è voluto o istintivo ma secondo me funziona parecchio....
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Solitudine

Messaggioda tracolcino » 09 mag 2013, 13:22

In base ad alcuni suggerimenti ho modificato il quadro tagliandolo a destra eliminando quindi il trabiccolo col vaso sulla destra e scurendo la parete dietro la testa della ragazza. Non so se così può andare... che ne pensate?

P.S. Ci sono prosciughi che poi spariranno con la vernice finale.
Allegati
solitudine4.jpg
solitudine4.jpg (45.79 KiB) Osservato 1816 volte
Carlo
Un omaggio ai colori dei minerali: http://www.mineraldata.org
alcuni disegni: http://unioneartistideldisegno.altervis ... conti.html
Avatar utente
tracolcino
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 884
Iscritto il: 18 feb 2012, 13:17
Località: Pisa
Ha ringraziato: 50 volte
Stato ringraziato: 72 volte
Contributo: n/a
Bonus: 1

Re: Solitudine

Messaggioda kiki » 09 mag 2013, 13:35

Il muro va meglio così , però a me piaceva di più prima , con il trabiccolo ;) :D
Cinzia
http://www.flickr.com/photos/cinzia60/


" Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre , ma nell'avere nuovi occhi . "
Marcel Proust .
Avatar utente
kiki
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 2513
Iscritto il: 17 dic 2011, 14:08
Località: Torino
Ha ringraziato: 202 volte
Stato ringraziato: 149 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Solitudine

Messaggioda Nitka » 09 mag 2013, 14:16

A me piace di più la nuova versione con il colore più freddo e scuro, e senza trabiccolo :)
Nitka

Per aspera ad astra (Seneca)
Nitka
Utente
Utente
 
Messaggi: 68
Iscritto il: 22 mar 2013, 16:15
Ha ringraziato: 15 volte
Stato ringraziato: 7 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Solitudine

Messaggioda antau » 09 mag 2013, 15:58

Sono indeciso.
Hai rafforzato un po' tutto; il risultato è piacevole perchè inevitabilmente i colori più decisi sono più di impatto e i volumi sono più percepibili, però è cambiato totalmente il senso del dipinto; prima c'era un affascinante senso di irrealtà che era rafforzato dal "trabiccolo" che faceva da controcanto all'origami e incorniciava la ragazzina/donna in una posa che lasciava tante domande in sospeso: Piange? Conta mentre gioca a nascondino? Devo sentirmi malinconico? Posso chiederle perchè sta lì e cosa fa? E cos'è quello strano posto?
Ora invece la situazione è chiarissima; c'è una ragazzina/donna sola e disperata che piange vicino ad un origami stretta nel suo angolino. Non è dato sapere perchè, ma di sicuro è triste e non sta giocando a nascondino...
Forse questo toglie fascino al dipinto ma regala certezze.
Rispetto al titolo è sicuramente più coerente questa versione, quindi probabilmente hai fatto la cosa giusta, almeno per le tue intenzioni. :-)

p.s.: ... però prima c'era una danza ritmata di linee verticali che mi piaceva di più....
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Solitudine

Messaggioda Pinturicchio » 09 mag 2013, 17:05

Carlo personalmente la composizione era straordinaria prima e quindi concordo con Antau. Tuttavia anch'io avrei schiarito un po' la parete di fondo.
Carlo ci vuole il trabiccolo che sa di metafisica e fa porre nello spettatore qualche interrogativo in piu' e quindi ognuno immaginera' quello che vuole immaginare secondo la propria interpretazione. Cosi' lo trovo un po`povero di contenuti. Scusami ma so quanto ci tieni a far uscire un certo aspetto comunicativo dalle tue opere. ;)
Umberto
Si può essere felici solo se si è pittori
Joaquín Sorolla
Pinturicchio
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 664
Iscritto il: 09 apr 2011, 13:15
Ha ringraziato: 3 volte
Stato ringraziato: 17 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Solitudine

Messaggioda walter.cozzoli » 09 mag 2013, 17:26

A me personalmente piace così. Il rosso è ok.
Avatar utente
walter.cozzoli
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 08 apr 2011, 07:42
Ha ringraziato: 11 volte
Stato ringraziato: 103 volte
Contributo: n/a
Bonus: 182

PrecedenteProssimo

Torna a Il Ritratto e la Figura Umana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron