Pagina 1 di 2

Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongono?

MessaggioInviato: 02 feb 2014, 11:57
da lachesi
Ciao a tutti, sono una pittrice alle prime armi e avendo un portafoglio di opere mi è capitato di esporle. Il problema è che molte associazioni mi propongono vernissage, anche in luoghi di prestigio, ma sempre a pagamento. Mi chiedo e pongo il quesito anche a voi, quanto possa beneficiarne il mio curriculum d'artista (nella vita mi occupo di tutt'altro) :D .

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 02 feb 2014, 19:04
da walter.cozzoli
Sono i dubbi che assalgono tutti noi. Quando avrei una risposta faccela conoscere.

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 04 feb 2014, 15:09
da Yamadori
Io i primi anni mi sono dedicato solo a mostre gratuite, come ho fatto? beh intanto ti suggerisco di andare a quante più mostre ed esposizioni puoi, anche per altri motivi, non essere timida e parla con gli espositori presenti, prendi contatti.... prima o poi ti capiterà qualcuno poco invidioso che ti dirà se vuoi provare ad esporre con loro, poi piano piano entri in un "giro" di esposizioni locali... devi mettere in conto fiere di paese ed esposizioni all'aperto, in cui ti devi sbattere con cavalletti ed altro, ma serve per farsi le ossa.
Io non ho mai smesso di esporre in queste occasioni, magari negli anni le puoi diminuire per passare a mostre più impegnative, ma io non le mollerei del tutto, a me danno soddisfazione perché mi piace sentire i commenti genuini della gente "comune", nel bene e nel male. Un critico ben pagato ti dirà solo cose positive, il vecchietto che passa per strada e ti fa i complimenti ti rende un grande onore, e se ti critica ti aiuterà a crescere. Fermo restando che non devi cambiare il tuo modo di dipingere per piacere alla gente, ma a volte ti aiutano ad aprire gli occhi su cose che noi non vediamo nei nostri dipinti.

Le mostre in location particolari o in gallerie, ahimé costano, e in questo momento di crisi dove è difficile vendere, si rischia di fare un buco nell'acqua... però almeno una all'anno è bello farla, magari facendo delle collettive tra amici noleggiando la sala assieme e dividendo le spese.

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 05 feb 2014, 17:57
da sasadangelo
Ciao,
In questi anni oltre a dedicarmi all'arte ho avuto per necessità di dover stare sul web capire qualcosina di marketing.
Mettiamoci nei panni di un gallerista.
Se io organizzo una mostra con 12 autori e ognuno mi paga diciamo 2500 Euro avrò guadagnato 26000.
Se riesco a vendere qulcosa tanto meglio prenderò anche la percentuale da lì forse.
Ma 26000 Euro a mostra non sono male. E' il reddito di qualsiasi impiegato.
Basta fare solo quello senza sforzarsi troppo poi a vendere.

E allora che senso ha per l'artista?

Non credete abbia più senso per il gallerista?

Queste considerazioni mi spinsero a fare questa domanda a Paolo:
http://www.disegnoepittura.it/intervist ... rrealista/
che confermò nell'intervista che ci sono sempre più persone che chiedono questi soldi.

Avere un gallerista di riferimento probabilmente ci riesci se sei Muscio. Allora non ti preoccupi più di marketing, dai i tuoi dipinti al gallerista e lui te li piazza. Anche perchè piazzare i suoi dipinti che costano migliaia di Euro non puoi farlo su web. Tu puoi focalizzarti sul core business ossia fare "dipinti".

Quando devi farti conoscere ... secondo me la strada indicata da Paolo è quella più saggia. Spesso non è necessario reinventare la ruota, basta cercare di capire solo altri come hanno fatto.
Partire dal locale per poi estendere i contatti. Come diceva Yamadori.

Riguardo i giudizi delle persone è vero ... un commento da gente comune è sempre ottimo. Vedono ciò che tu non riesci a vedere.
Ma il limite della gente comune è che sanno intuire che qualcosa non va ... ma non sanno dirti esattamente cosa. Allora vanno per tentativi.
Un maestro esperto sa dirti sia cosa non va che come correggerla.
Quindi io dalla gente comune faccio sempre una sola domanda: dimmi la cosa che più stona secondo te nel dipinto. Sempre e solo questa domanda.

Se poi ho possibilità ... con la rete di contatti che ho mostro qualcosa in giro e cerco di prendere commenti da quelli bravi veramente.

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 06 feb 2014, 08:16
da Yamadori
Concordo in pieno!

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 12 feb 2014, 12:16
da lachesi
Condivido quanto avete detto, tanto che ho deciso di rinunciare ad una mostra collettiva a Piazza del Popolo a Roma, chiaramente a pagamento. Ho una galleria web molto visitata, soprattutto all'estero, credo perché ben indicizzata con i tag. Il mio principale problema è che, come avete sottolineato nei vostri interventi, non sono minimamente conosciuta a livello locale, non avendo mai fatto nulla per promuovermi. Forse non mi sento ancora pronta, non avendo ancora trovato un mio stile personale di pittura e disegno (finora negli anni l'ho considerato un esercizio ed un hobby, cercando di imparare gran parte delle tecniche visive), inoltre nella mia zona non ci sono organizzazioni ed eventi artistici, mai sentito parlare di esposizioni se non quando ero piccola. Sembra che vivo in una zona povera d'arte.

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 12 feb 2014, 12:57
da sasadangelo
Mi chiedo una cosa ... perchè vogliamo sempre aspettare gli altri?
Se vogliamo fare una cosa il momento migliore per farla è adesso.
Quindi ... se hai un buon portafogli dipinti ... organizzati una tua mostra. Affitta un locale per una settimana, distribuisci gli inviti, fai promozione.
Se son rose ... fioriranno.

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 12 feb 2014, 14:28
da lachesi
Hai perfettamente ragione, solo che lo considero un passo ancora troppo importante fare una mostra personale con tanto di promozione e inviti. Ma prima o poi dovrò decidermi e trovare anche la location giusta. Anche per cominciare a vendere qualcosa, fino ad ora a parte qualche quadro su commissione non ho venduto nulla, in gran parte ho regalato dipinti e disegni a parenti e amici che sembrano apprezzarli, ma appunto in quanto "regali". Inoltre ho paura di sprecare questa occasione anche visti i costi più alti. Organizzare una mostra personale lo vedo come un evento finale, raggiunto dopo un percorso artistico, percorso che ancora non reputo essere giunto al termine. E' vero che non si finisce mai di imparare ma vorrei avere tra le mani opere che testimonino questa mia crescita.

Finora le mostre collettive a cui ho partecipato (per lo più a Roma) non mi sono costate nulla, in quanto mostre di scuola o frutto di una premiazione. Mentre ora mi chiedono sui 150 euro a quadro senza nemmeno la possibilità di vendere le mie opere.

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 12 feb 2014, 22:14
da Cuorenero
Ho capito bene 150€ :shock: per singola opera da mettere in mostra , tanto vale affitti un locale. Concordo con Salvatore .Io ho cominciato da poco ma se un giorno voglio incominciare per prima cosa vado da negozi che vendono quadri e gli propongo di esporre i miei con una percentuale su la vendita.

Re: Cosa ne pensate delle mostre a pagamento che ci propongo

MessaggioInviato: 13 feb 2014, 08:15
da Yamadori
Cuorenero ha scritto:Ho capito bene 150€ :shock: per singola opera da mettere in mostra , tanto vale affitti un locale. Concordo con Salvatore .Io ho cominciato da poco ma se un giorno voglio incominciare per prima cosa vado da negozi che vendono quadri e gli propongo di esporre i miei con una percentuale su la vendita.


Purtroppo ti preannuncio che di gallerie che prendono i quadri in conto vendita non ne trovi più.... ormai ti chiedono tutti un contributo, da un minimo di 50€ al mese per singola opera, ma la media è tra le 100-150€ al mese, più una percentuale sulla vandita cha va dal 30% al 50% a seconda della galleria....

:(