Raazzo che monda un frutto WIP

Questo è il forum dedicato al tema del Ritratto indipendentemente dal medium utilizzato (acrilico, olio, acquarello, tempera, ecc.).

Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 07 mag 2011, 17:11

Ciao,
Questo lavoro l'ho cominciato su tela 50x40 disposta verticalmente. Ho eseguito il disegno con matita 5H quindi molto leggera. Ho modificato la composizione originale spostando un pò il ragazzo a destra lasciando più spazio verso il lato in cui il volto è girato. Questo perchè volevo una figura meno centrata. Così ho più spazio a sinistra del ragazzo. Il braccio a destra viene troncato ma dal punto di vista compositivo va bene, del resto la versione del dipinto che sta a Tokio ha tutte e due le bracce troncate.

Poi ho ripassato il disegno con un pennino ad inchiostro di terra d'ombra bruciata. Va bene anche seppia. I pennini ad inchiostro sono quelli comuni che vengono venduti nei negozi di belle arti. Probabile che qualche cartoleria ben fornita possa averla.

La campitura è stata realizzata con terra d'ombra bruciata diluita con trementina. Poi ho steso con uno straccio per renderlo uniforme.
La campitura deve essere molto chiara, corrispondente ai mezzitoni.

ragazzo-monda-frutto-campitura.jpg
ragazzo-monda-frutto-campitura.jpg (40.26 KiB) Osservato 3602 volte


le righe circolari che vedete non ci sono nel quadro, sono dovute al rimpicciolimento con il Paint (altra cosa su cui stare attenti quando si fanno foto).

Poi ho cominciato l'underpainting in terra d'ombra bruciata cominciando dal fondo.

ragazzo-monda-frutto-underpainting.jpg
ragazzo-monda-frutto-underpainting.jpg (97.17 KiB) Osservato 3602 volte


Sovrapponendo il mio lavoro con l'originale ho notato che devo fare qualche modifica al disegno:
ragazzo-monda-frutto-overlap.jpg
ragazzo-monda-frutto-overlap.jpg (126.44 KiB) Osservato 3602 volte

il rigonfiamente del viso a sinistra. Per il resto il viso combacia quasi perfettamente. Il braccio sinistro va un pò abbassato così come la mano destra. Vanno ricollocati tutti i frutti che ho un pò disegnato frettolosamente.

Credo che vadano aggiustati un pò alcuni toni. Ad esempio, va schiarita un pò la guancia a sinistra. Così come va estesa l'area che riceve la luce sulla guancia destra. Un pò scurita la fronte a sinistra. Va schiarito il petto e la mano sinistra che proprio non riuscivo ad ombreggiare. Per riuscirci ho dovuto lavorare com se fossero piani geoetrici.

Notate come già da questa fase il fondo comincia a confondersi con il soggetto. Soprattutto sui capelli, sulla camicia a sinistra e tra mano destra e tavolo.

Il prossimo passo sarà una grisaglia fatta con toni composti da bianco e terra d'ombra bruciata. Perchè questi due colori?

Sheppard nella tecnica relativa a Caravaggio usa questi due colori. Io credo che la sua interpretazione sia giusta x due motivi: uno per gli scritti di Bellori che sosteneva che Caravaggio in molte sue opere abbia usato un underpainting bruno rossastro. Sia perchè in molti documenti della Lapucci che pure fa riferimento a Mancini, Bellori e altri scrittori del tempo è evidenziato l'abbondante uso di biacca nell'underpainting tanto da farlo divenire un tratto distintivo della tecnica. La presenza di biacca nei primi strati di pittura sembra essere una delle discriminanti della tecnica di caravaggio rispetto ai falsi.

Vedremo cosa ne verrà fuori.

Avanti con i consigli ...
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 09 mag 2011, 09:26

Non merito consigli? Fa così schifo il mio underpainting?
Dai vi prego dite qualcosa ...
Nel frattempo sono andato avanti a breve le foto ...
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda MELO artistapercaso » 09 mag 2011, 13:43

Visto che vuoi consigli ti dico la mia. :D Secondo me il disegno andava benissimo. Cosa vuoi che possa incidere se la mano è un poco più alta ,la frutta un poco più in avanti……..l'importante che sia una bella mano ,della bella frutta. A meno che non si punti a realizzare un falso d’autore. Su questo tu hai idee differenti, ma le mie riflessioni sono rivolte anche agli altri amici. Che ne pensate di questo mio punto di vista? :) Naturalmente al momento del chiaroscuro, delle velature e delle alte luci ed ombre i miei punti di vista non ti mancheranno di certo ,e sono sicuro che saranno tutti azzeccati visto che su questi punti ho avuto un buon maestro che tu conosci di persona :D :D :D . Ci sentiamo fra qualche giorno
MELO artistapercaso
Utente Veterano
Utente Veterano
 
Messaggi: 450
Iscritto il: 04 apr 2011, 11:30
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 1 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 09 mag 2011, 15:10

Ciao MELO,
non è questione di voler copiare perfettamente e la volontà di capire gli errori e imparare a rimediare ad essi. Visto che ho difficoltà a spiegarmi meglio proverò con alcune frasi di Leonardo che sempre mi ispirano:

Ritrai prima disegni di buon maestro fatto sull'arte sul naturale e non di pratica; poi di rilievo, in compagnia del disegno ritratto da esso rilievo; poi di buono naturale, il quale devi mettere in uso.


Questa frase andrebbe memorizzata da chi ritiene che copiare dagli antichi maestri è blasfemia perchè tanto non si raggiungerà mai quella maestria.

Quando tu vorrai sapere una cosa studiata bene a mente, tieni questo modo: cioè quando tu hai disegnato una cosa medesima tante volte che ti paia averla a mente, prova a farla senza lo esempio; ed abbi lucidato sopra un vetro sottile e piano lo esempio suo, e lo porrai sopra la cosa che hai fatto senza lo esempio; e nota bene dove il lucido non si scontra col disegno tuo; e dove trovi avere errato, lí tieni a mente di non errare piú, anzi ritorna all'esempio a ritrarre tante volte quella parte errata, che tu l'abbia bene nella immaginativa. E se per lucidare una cosa tu non potessi avere un vetro piano, togli una carta di capretto sottilissima e bene unta e poi seccata; e quando l'avrai adoperata per un disegno, potrai colla spugna cancellarla e fare il secondo.


In questo dipinto ci si esercita su: drappeggio, ritratto, mani e natura morta. Non è un caso che l'ho scelto.
Ora faccio un esempio, la mano sinistra non mi veniva il chiaroscuro allora su un foglio l'ho disegnata con i piani facciali, cioè l'ho disegnata geormetricamente a quel punto ombreggiarla non è stata più un problema. Ieri ho cominciato l'ombreggiatura con scala tonale fatta da terra d'ombra e bianco. Ho studiato i diversi toni del viso e ho appreso nuove cose sui piani facciali.

Quindi la mia pignoleria si può interpretare come un voler correggersi per migliorarsi. Anche quando la cosa ti sembra buona c'è sempre da migliorare. Leonardo diceva:

Quel pittore che non dubita, poco acquista. Quando l'opera supera il giudizio dell'operatore, esso operante poco acquista. E quando il giudizio supera l'opera, essa opera mai finisce di migliorare, se l'avarizia non l'impedisce.


Infine, vi lascio un ulteriore frase di Leonardo che a me è sempre piaciuta:

Ricordo a te, pittore, che quando col tuo giudizio o per altrui avviso scopri alcuni errori nelle opere tue, che tu li ricorregga, acciocché nel pubblicare tale opera tu non pubblichi insieme con quella la materia tua; e non ti scusare con te medesimo, persuadendoti di restaurare la tua infamia nella succedente tua opera, perché la pittura non muore immediate dopo la sua creazione come fa la musica, ma lungo tempo darà testimonianza dell'ignoranza tua. E se tu dirai che per ricorreggere ci vuol tempo, mettendo il quale in un'altra opera tu guadagneresti assai, tu hai ad intendere che la pecunia guadagnata soprabbondante all'uso del nostro vivere non è molta, e se tu ne vuoi in abbondanza, tu non la finisci di adoperare, e non è tua; e tutto il tesoro che non si adopera è nostro a un medesimo modo; e ciò che tu guadagni che non serve alla vita tua è in man d'altri senza tuo grado. Ma se tu studierai e ben limerai le opere tue col discorso delle due prospettive, tu lascierai opere che ti daranno piú onore che la pecunia, perché essa sola per sé si onora e non colui che la possiede, il quale sempre si fa calamita d'invidia e cassa di ladroni, e manca la fama del ricco insieme colla sua vita, resta la fama del tesoro e non del tesaurizzante. E molto maggior gloria è quella della virtú de' mortali, che quella dei loro tesori. Quanti imperatori e quanti principi sono passati che non ne resta alcuna memoria, perché solo cercarono gli stati e ricchezze per lasciare fama di loro? Quanti furono quelli che vissero in povertà di danari per arricchire di virtú? E tanto piú è riuscito tal desiderio al virtuoso che al ricco, quanto la virtú eccede essa ricchezza. Non vedi tu che il tesoro per sé non lauda il suo cumulatore dopo la sua vita, come fa la scienza, la quale sempre è testimone e tromba del suo creatore, perché ella è figliuola di chi la genera, e non figliastra com'è la pecunia? E se tu dirai poter satisfare piú a' tuoi desiderî della gola e lussuria mediante esso tesoro e non per la virtú, va considerando gli altri che sol han servito ai sozzi desiderî del corpo, come gli altri brutti animali; qual fama resta di loro? E se tu ti scuserai, per avere a combattere colla necessità, non avere tempo a studiare, e farti vero nobile, non incolpare se non te medesimo; perché solo lo studio della virtú è pasto dell'anima e del corpo. Quanti sono i filosofi nati ricchi che hanno diviso i tesori da sé, per non essere vituperati da quelli! E se tu ti scusassi co' figliuoli, che ti bisogna nutrire, piccola cosa basta a quelli, ma fa che il nutrimento sieno le virtú, le quali sono fedeli ricchezze, perché quelle non ci lasciano se non insieme colla vita. E se tu dirai che vuoi far prima un capitale di pecunia, che sia dote della vecchiezza tua, questo studio mai mancherà, e non ti lascierà invecchiare, e il ricettacolo delle virtú sarà pieno di sogni e vane speranze.

Nessuna cosa è che piú c'inganni che il nostro giudizio se s'adopera nel dare sentenza delle nostre operazioni; esso è buono nel giudicare le cose de' nimici e degli amici no, perché odio e amicizia sono due de' piú potenti accidenti che sieno appresso agli animali. E per questo tu, o pittore, sii vago di non sentire men volentieri quello che i tuoi avversari dicono delle tue opere, che del sentire quello che dicono gli amici, perché è piú potente l'odio che l'amore, perché esso odio ruina e distrugge l'amore. Se chi ti giudica è vero amico, egli è un altro te medesimo. Il contrario trovi nel nimico, e l'amico si potrebbe ingannare. Evvi poi una terza specie di giudizi, che mossi d'invidia partoriscono l'adulazione che lauda il principio delle buone opere, acciocché la bugia accechi l'operatore.


Quanta saggezza.
Con questo chiudo con le mie perle di saggezza per evitare che qualcuno mi mandi a quel paese :-)
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 09 mag 2011, 15:18

Dimenticavo,
la camicia non la dipingo.
Essendo bianca (quasi) farò un underpainting con solo due colori. Trascurerò tutte le pieghe e dipingerò l'area in ombra e l'area in luce in modo piatto.
Poi dipingerò le pieghe nell'area in luce e le pieghe in quella in ombra.
Credo che quella sarà la sfida più difficile.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 13 giu 2011, 23:10

Ciao,
qualche prograsso con il dipinto.

Innanzittutto i cerchi che comparivano sulla campitura erano dovuti a MS Paint.
Qui una foto migliore ma non tanto ...
ragazzo-monda-frutto-campitura.jpg
ragazzo-monda-frutto-campitura.jpg (71.25 KiB) Osservato 3533 volte


Dopo gli errori rilevato ho fatto le correzioni a matita ripassate con pennino a inchiostro.
ragazzo-monda-frutto-correzione.jpg
ragazzo-monda-frutto-correzione.jpg (73.02 KiB) Osservato 3533 volte


Con una scala di grigi fatta con bianco e terra d'ombra ho cominciato la grisaglia.
ragazzo-monda-frutto-chiaroscuro-1.jpg
ragazzo-monda-frutto-chiaroscuro-1.jpg (74.81 KiB) Osservato 3533 volte


Ho continuato con le mani
ragazzo-monda-frutto-chiaroscuro-2.jpg
ragazzo-monda-frutto-chiaroscuro-2.jpg (34.61 KiB) Osservato 3533 volte


Come vedere ci sono ancora problemini con il disegno ... forse sono stato ingannato da Gimp, quindi le prossime correzioni le farò rigidamente ad occhio.
Questo è un compare
ragazzo-monda-frutto-chiaroscuro-compare.jpg
ragazzo-monda-frutto-chiaroscuro-compare.jpg (59.59 KiB) Osservato 3533 volte


Nel viso va corretta un pò la linea del viso a sinistra. Va alzato leggermente il naso. Bisogna tracciare la palpebra inferiore inesistente nel mio disegno. Manca la luce riflessa nell'ombra del volto. Va aggiustata l'ombra sotto il collo. La mano sinistra ha dita troppo lunghe. Inoltre le giunture delle dite a me sono piatte nell'originale sono gonfie. Manca qualche luce sugli occhi e va aggiustata l'ombra sul mento.

C'è ancora molto da fare ...
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 13 giu 2011, 23:11

Forse va rivisto il chiaroscuro della mano sinistra ...
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 13 giu 2011, 23:12

Le funi sono già aggiustate con il pennino ma non essendo ancora dipinte sembrano diverse dall'originale, il disegno del pennino non è visibile nella foto.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 13 giu 2011, 23:14

Nella prox sessione quindi farò:

1. tutte le correzioni sopra citate
2. Finisco il chiaroscuro dei frutti
3. Comincio a dipingere la camicia wet on wet senza velature.
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Re: Raazzo che monda un frutto WIP

Messaggioda sasadangelo » 13 giu 2011, 23:14

Dimenticavo ...
feedback ... vedete altro da correggere?
Salvatore
http://www.disegnoepittura.it
Amministratore del Forum

Quelli che s’innamorano della pratica senza la scienza,
sono come i nocchieri che entrano in naviglio senza timone o bussola,
che mai hanno certezza dove si vadano. Leonardo da Vinci.
Avatar utente
sasadangelo
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 25 mar 2011, 13:39
Località: Fiumicino
Ha ringraziato: 93 volte
Stato ringraziato: 183 volte
Contributo: n/a
Bonus: 329

Prossimo

Torna a Il Ritratto e la Figura Umana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite