Due acquerelli a confronto

Questo è il forum dedicato alla Pittura ad Acquarello. Tutti temi inerenti a questa tecnica pittorica sono discussi in questo forum.

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda marikab » 20 giu 2013, 12:02

antau ha scritto:Sono gradevoli esperimenti ma sono d'accordo con gli altri sui difetti. Il ricorso al collage su un acquerello con questo stile, secondo me non è un granchè... se poi tu stessa lo giustifichi come una scorciatoia perchè ti sembrava troppo difficile riprodurre la foto, allora è ancora più sconsigliabile. Il collage e l'utilizzo di altri materiali lo vedo più adatto a tecniche come l'acrilico dove ci si può sbizzarrire nell'uso di materiali grazie alle peculiarità dei colori acrilici. Con l'acquerello lo eviterei... in foto può sembrare anche piacevole, ad esempio nel secondo l'effetto non è brutto, ma sono abbastanza sicuro che a guardarlo dal vivo si nota troppo la differenza fra la leggerezza e la trasparenza dell'acquerello e la "fisicità" della carta incollata. Comunque certe scelte sono dell'artista... il mio è solo un consiglio.
Fossi in te comunque andrei avanti con qualcos'altro... gli acquerelli si correggono male, perdi facilmente la trasparenza se aggiungi altre velature anche se molto dipende dai colori; con i Cotman della W&N puoi permetterti poche velature... sono colori buoni, li uso anche io, ma non sono il top e già con tre strati rischi di opacizzare molto il risultato.
Vai avanti e sperimenta, se ti piace anche il collage prova ancora cercando di non appesantire troppo l'insieme. Se fai realismo non lasciare particolari poco finiti come hai fatto in questi due soggetti. O tutto ben definito o nulla di ben definito... se un elemento lo definisci bene non puoi lasciare l'elemento accanto come se fosse una bozza. ;-)

Ciao Antau, ti ringrazio per i consigli che seguirò certamente....La storia di questi due acquerelli è una diatriba fra me e il maestro: stavo seguendo un corso finito proprio la scorsa settimana....e ti spiego: sono un'autodidatta, dipingo da circa 4 anni prima con gli acrilici poi con l'olio ed in fine ho voluto provare l'acquerello ed è stato appunto il maestro che mi ha indotto a dipingere in maniera molto più approssimativa .Lui dice che il troppo fotografico in acquerello non funziona ed io ho dovuto violentarmi per liberarmi dai vecchi schemi (naturalmente non ci sono riuscita). Certamente l'iperrealismo non fa per me, non ho fantasia quindi mi sono sempre limitata a copiare, il più fedelmente possibile, soggetti tirati giù da internet o foto, fino a quando questo maestro (fra l'altro molto bravo, ci ha fatto lavorare un sacco con evidenti miglioramenti per tutti noi) mi ha messo in crisi. Sono rimasta in bilico fra quei due acquerelli! Nel primo Il vaso, il bicchiere la forma approssimativa e così sfumata della radio, li ha fatti lui, il resto invece è opera mia e come si può notale i colori sono molto più trasparenti ed in alcuni punti appena accennati rispetto all'altro più preciso sì nelle forme, ma trasparenza zero, ma che ho voluto fare da sola a casa perché poco convinta di ciò che mi faceva fare lui! La rappresentazione del vetro è assurda, non mi è riuscita proprio, il collage discutibile, non piace neppure a me...ma per quanto riguarda l'insieme lo avete preferito. Dovrò trovare un compromesso, prova che ti riprova chissà forse riuscirò......Il vostro aiuto è prezioso, siete davvero un bella squadra complimenti!!! E grazie di nuovo.....
Mary
marikab
Utente
Utente
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 03 giu 2011, 12:48
Località: Prato
Ha ringraziato: 27 volte
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda antau » 20 giu 2013, 14:39

.... Mah.... Dire: "il troppo fotografico in acquerello non funziona" mi pare un'affermazione quanto meno azzardata...
Se uno di noi riuscisse ad ottenere con l'acquerello un grado di realismo davvero notevole, vorrei proprio vedere se "non funziona"... Il problema è che è davvero difficile ottenere certi effetti con questa tecnica e sono davvero pochi quelli che possono insegnarlo.
Poi dipende molto dall'obbiettivo che uno ha: se è per vendere l'acquerellino da 20 euro ai turisti in mezzo alla strada, è chiaro che non conviene affatto sprecar tempo per ottenere un acquerello fotorealistico. Ma se invece l'intenzione è crescere tecnicamente o anche solo assecondare una propria tendenza, allora non vedo perchè non cercare di ottenere l'effetto che si desidera. Certo... ottenere un forte realismo o addirittura l'iperrealismo non è assolutamente un giochino da ragazzi... ma molto dipende dall'applicazione e dalle capacità della persona.

Insomma, certi consigli dei maestri prendili sempre con le pinze... un buon maestro cerca di capire la tua tendenza e, se può, cerca di darti consigli per arrivare al tuo obbiettivo: se t'avesse detto che non hai ancora una tecnica tale da poter ottenere buoni effetti di realismo, potrei capire il discorso... ma non per un generico "non funziona" ....
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda Zephyrine » 20 giu 2013, 15:17

Concordo e così tanto per vedere quanto il troppo definito con l'acquerello non funzioni basta guardare qualche esempio tipo questo o questo. Poi è questione di gusti, neanche a me il troppo definito piace molto con l'acquerello, ma il fatto di non essere molto capace nemmeno con l'indefinito, mi fa davvero invidiare artisti come quelli. Magari poterci arrivare ad una tale padronanza della tecnica! :)
Avatar utente
Zephyrine
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1215
Iscritto il: 19 lug 2011, 11:01
Ha ringraziato: 12 volte
Stato ringraziato: 106 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda antau » 20 giu 2013, 16:03

Zephyrine ha scritto:Concordo e così tanto per vedere quanto il troppo definito con l'acquerello non funzioni basta guardare qualche esempio tipo questo o questo. Poi è questione di gusti, neanche a me il troppo definito piace molto con l'acquerello, ma il fatto di non essere molto capace nemmeno con l'indefinito, mi fa davvero invidiare artisti come quelli. Magari poterci arrivare ad una tale padronanza della tecnica! :)


E già... questo scatena davvero l'invidia...
Immagine
Antonio
Avatar utente
antau
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 16 gen 2012, 11:38
Ha ringraziato: 67 volte
Stato ringraziato: 113 volte
Contributo: n/a
Bonus: 5

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda marikab » 20 giu 2013, 18:26

antau ha scritto:
Zephyrine ha scritto:Concordo e così tanto per vedere quanto il troppo definito con l'acquerello non funzioni basta guardare qualche esempio tipo questo o questo. Poi è questione di gusti, neanche a me il troppo definito piace molto con l'acquerello, ma il fatto di non essere molto capace nemmeno con l'indefinito, mi fa davvero invidiare artisti come quelli. Magari poterci arrivare ad una tale padronanza della tecnica! :)


E già... questo scatena davvero l'invidia...
Immagine

Sì, invidia e non solo, stupore, incredulità. Avevo già visto queste meraviglie e sono stata ad ammirarle per un bel po. Ma all'iperrealismo io non potrò mai neppure immaginare di potermici avvicinare. Già un minimo di realismo rappresenta tante di quelle difficoltà che forse sarà per questo che il maestro ha tentato di dirottarci verso una pittura per così dire impressionista. Ci diceva infatti che il nostro era un modo troppo elementare di dipingere, rileccato. Mentre lui con due colpi di pennello dava già un'idea di ciò che voleva rappresentare noi stavamo lì due ore e sciupavamo quell'effetto di freschezza, di trasparenza proprie di questa tecnica.Ciò non toglie che sia anche una questione di gusti, di capacità, e di limiti per le proprie capacità. Comunque con quanto mi avete detto io adesso mi sento più libera di seguire il mio istinto anche e soprattutto perché avete apprezzato, nonostante tutti i difetti, più l'acquerello fatto da sola di quello fatto con il maestro accanto. Grazie mi siete stati d'aiuto, spero d'acquisire una maggior sicurezza nel proseguire.
Mary
marikab
Utente
Utente
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 03 giu 2011, 12:48
Località: Prato
Ha ringraziato: 27 volte
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda Zephyrine » 20 giu 2013, 22:05

Eh, fosse solo quello a scatenare l'invidia, ce ne sono a decine!

@ marikab - non penso che cercare di suggerire con pochi tratti sia sbagliato anzi, come ti ha detto il tuo insegnate, rende l'immagine più fresca e movimentata e soprattutto riesci a migliorare il tuo livello di sintesi. Però secondo me è anche vero che quel livello lo puoi raggiungere dopo aver fatto un bel po' di analisi con una pittura un po più dettagliata. C'è anche da dire che c'è gente che capacità di sintesi ne ha già di natura e certe cose riesce a comprenderle ed esprimerle con più facilità, beati loro. Se tu ti senti più vicina ad una pittura realista esercitati su quella e di esercizio ce ne vuole tantissimo con l'acquerello.
Avatar utente
Zephyrine
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1215
Iscritto il: 19 lug 2011, 11:01
Ha ringraziato: 12 volte
Stato ringraziato: 106 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda marikab » 21 giu 2013, 11:02

Zaphyrine hai colto in pieno il problema, ho cercato affannosamente durante questo corso di raggiungere dei risultati, difficile ottenere determinati effetti e con l'acqua che reagisce sempre imprevedibilmente lo è ancora di più. Si è lì che si cerca di ottenere certe forme e certe luci, ma i colori lavorano da soli. In certe fasi si deve procedere con poche mosse, con velocità e sicurezza, come dici tu con quella capacità di sintesi che non si possiede per natura, almeno nel mio caso, ma che si può tentare di acquisire se si ha determinazione, voglia di lavorare e tanta tanta passione. Dipingevo ad olio, ma adesso l'acquerello mi è proprio entrato in circolo, sarà per la sua prolificità in circa 5/6 ore a fine corso siamo riusciti a disegnare e poi a dipingere acquerelli di 56x76 cm. naturalmente con risultati modesti, ma sufficienti. Quel che conta davvero,dopo aver acquisito le basi di una tecnica da soli o con uno spirito guida, è e rimane .......esercitarsi, esercitarsi e ancora esercitarsi.Grazie di tutto e...scusa, ma pensi che potrei postare qui o altrove gli ultimi due lavori eseguiti a fine corso tanto per farvi vedere eventuali evoluzioni nella tecnica?
Mary
marikab
Utente
Utente
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 03 giu 2011, 12:48
Località: Prato
Ha ringraziato: 27 volte
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda Zephyrine » 21 giu 2013, 15:59

Eh sì, l'esercizio è lo strumento più importante per migliorare, lo diceva pure Leonardo! ;)

Per gli altri lavori che vuoi mostrarci non saprei, secondo il nuovo regolamento ora i lavori già finiti vanno postati qui però visto che potrebbero essere inerenti a questo percorso secondo me andrebbe bene anche qui. Semmai ci fossero problemi i moderatori li sposteranno, non ti so dire di più.
Avatar utente
Zephyrine
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1215
Iscritto il: 19 lug 2011, 11:01
Ha ringraziato: 12 volte
Stato ringraziato: 106 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda marikab » 21 giu 2013, 18:47

Zephyrine ha scritto:Eh sì, l'esercizio è lo strumento più importante per migliorare, lo diceva pure Leonardo! ;)

Per gli altri lavori che vuoi mostrarci non saprei, secondo il nuovo regolamento ora i lavori già finiti vanno postati qui però visto che potrebbero essere inerenti a questo percorso secondo me andrebbe bene anche qui. Semmai ci fossero problemi i moderatori li sposteranno, non ti so dire di più.

Ok allora ci provo. Alla fine di un corso della durata di 6 mesi per 2h a settimana il risultato raggiunto è quello che si può vedere da questi due ultimissimi acquerelli. Sono su carta Arches, 300gr., mis. 56x76 cm.,colori Winsor& Newton: Da considerare che il mio stile è quello della radio con contorni netti, il secondo per intenderci. Adesso ho raggiunto questo grado di "sprecisione" con forme volutamente non ben definite. Da qui il dilemma: quale delle due tecniche si considera più artistica, quella minuziosa o quella approssimativa?
Allegati
DSCN2678 (463x640).jpg
DSCN2678 (463x640).jpg (194.64 KiB) Osservato 3341 volte
DSCN2670 - Copia (442x640).jpg
DSCN2670 - Copia (442x640).jpg (187.63 KiB) Osservato 3341 volte
Mary
marikab
Utente
Utente
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 03 giu 2011, 12:48
Località: Prato
Ha ringraziato: 27 volte
Stato ringraziato: 0 volta
Contributo: n/a
Bonus: 0

Re: Due acquerelli a confronto

Messaggioda Zephyrine » 21 giu 2013, 22:12

Se hai delle idee da esprimere, qualsiasi tecnica va bene, non c'è differenziazione tra definito e non definito, l'importante è che tu riesca a far percepire il messaggio che vuoi. Questo lo fai per mezzo della composizione e dei colori, ti crei un tuo linguaggio, una tua tecnica che negli anni cambierà continuamente, si arricchirà o, nel peggiore dei casi, si impoverirà, ma resterà tua caratteristica, avrai un tuo stile. Ti metto uno degli esempi più classici che aiutano a capire: lo stesso concetto, quello del dolore di una madre che perde un figlio, espresso dallo stesso artista con un definito maniacale e con l'indefinito (non so perché il link da wikipedia non lo prende :( ), al di là di tutti i significati filosofici, religiosi e simbolici che possono esserci, l'idea di sofferenza è sempre percepibile. Se tu ora ti senti più portata a dipingere in dettaglio, esercitati con quello, è un lavoraccio lungo, s'è già detto, ma non vedo altra via di scampo per arrivare alla perfezione! :mrgreen:
A me piacciono anche questi ultimi due anche se come sopra ci sono troppi oggetti e non si capisce quale di loro sia il protagonista ed alcune cose, come la caffettiera del secondo, le hai curate di più rispetto agli altri elementi e secondo me c'è poca profondità.
Poi una curiosità, i W&N usi quelli in tubetto o i godet?
Avatar utente
Zephyrine
Lord del Forum
Lord del Forum
 
Messaggi: 1215
Iscritto il: 19 lug 2011, 11:01
Ha ringraziato: 12 volte
Stato ringraziato: 106 volte
Contributo: n/a
Bonus: 0

PrecedenteProssimo

Torna a Pittura ad Acquarello

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron